Sarà Samsung a produrre il SoC Snapdragon 820

Dopo un 2015 dedicato alla produzione di massa dei SoC proprietari Exynos, le fonderie Samsung si occuperanno della realizzazione dell’ultimo gioiello di casa Qualcomm, l’atteso Snapdragon 820. Una scelta quella della casa di San Diego legata al processo produttivo a 14 nm FinFET, che permette di creare chip piccolissimi con conseguenti miglioramenti in termini di potenza e di consumi. Ma non finisce qui, Samsung ha rivisto le economie di scala e il processo di produzione è da considerarsi una seconda generazione, con un miglioramento del 15% in termini di velocità e consumi. Precedentemente nominato LPE, il nuovo processo è stato soprannominato LPP (Low-Power Plus) ed è stato ottenuto grazie a delle ottimizzazioni e miglioramenti della struttura.

Leggi anche:

Fonte, tradotta

##BANNER_QUI##