Si chiama Isis e Facebook la blocca

Piccola disavventura per Isis Anchalee, una donna che nei giorni scorsi si è vista improvvisamente sospendere il proprio account di Facebook. La motivazione fornita dal social network è stata che si è trattato di un errore del sistema che rileva gli utenti falsi o che utilizzano nomi ritenuti offensivi o pericolosi. La presenza del nome “Isis”, dunque, deve aver fatto scattare l’allarme e ha generato il fraintendimento.

##BANNER_QUI##
 
In ogni caso la donna ha dovuto inviare il proprio documento d’identità per confermare la veridicità delle proprie generalità e di quel nome che, negli ultimi mesi, è in grado di suscitare tanta apprensione, nonostante esista da millenni (è infatti la versione latina di Iside, una dea egizia).