Siri: dall’iPhone al Mac

Dopo l’App Store, anche Siri nato sul melafonino potrebbe presto fare il salto sul display più grande dei Mac. Apple ha infatti depositato negli Stati Uniti il brevetto di un assistente vocale destinato ai computer con la mela. Lo scopo, naturalmente, è quello di fornire un servizio in grado di affrancare l’utente dall’uso di mouse, pad o tastiera.

Assistente digitale intelligente in ambiente desktop: così la multinazionale di Cupertino descrive il suo nuovo progetto nelle 92 pagine sottoposte all’attenzione dell’ufficio brevetti americano.
##BANNER_QUI##
L’assistente potrà essere richiamato con un semplice gesto sul pad oppure a voce: “Hey Siri“.

Nulla si sa ancora delle tempistiche. Il progetto testimonia, se ce ne fosse bisogno, la volontà di Apple di uniformare quanto più possibile le piattaforme mobile e fissa per garantire all’utente un’esperienza d’uso senza soluzione di continuità. Il percorso, obbligato, è lo stesso che anche Microsoft ha da tempo intrapreso per Windows.