Vodafone: reti LTE in altre sei cittÓ

di Stefano Cavallaro 18 dicembre 2012

Bari, Genova, Napoli, Torino, Padova e Palermo sono ora coperte con Internet ad alta velocitÓ delle reti 4G, come Roma e Milano

Fino a 100 Megabit al secondo in download. Il segnale di rete 4G, che porta nelle tasche degli italiani Internet ad alta velocitÓ, sarÓ fra un paio di giorni disponibile con Vodafone anche nelle cittÓ di Bari, Genova, Napoli, Torino, Padova e Palermo, oltre a Milano e Roma (giÓ coperte dal 30 ottobre scorso). Ed entro marzo Ŕ previsto un ulteriore allargamento delle reti di nuova generazione, promette il gestore telefonico, fino a coprire 20 cittÓ in tutta Italia.

Smartphone, tablet e Internet key compatibili con il nuovo standard - al momento non sono molti ma presto si moltiplicheranno: Vodafone propone ad esempio anche il tablet 4G Samsung Galaxy Tab 8.9 - potranno dunque godere di un'esperienza di navigazione, streaming video HD e cloud computing veloce quanto quella che ottenibile con il computer di casa. E forse anche di pi¨.

L'offerta di Vodafone per usufruire delle nuove reti LTE (sigla di Long Term Evolution) parte da 30 euro al mese e include la chiavetta Internet 4G e 15 Gigabyte di traffico dati mensile. Un'offerta dedicata Ŕ disponibile anche per aziende e clienti con partita Iva.

Per maggiori informazioni potete consultare questa sezione del sito Internet di Vodafone.


comments powered by Disqus

Come iscriversi alla newsletter

Dopo aver compilato i campi sottostanti, pena la mancata sottoscrizione al servizio, apponete il segno di spunta sulla casella "Accetto" e premete il pulsante "Invia".

Una e-mail verrà recapitata all'indirizzo specificato.

Per completare il processo di iscrizione sarà sufficiente cliccare sul link di conferma che troverete nella e-mail ricevuta.

 

FM

 

*: Campi obbligatori

In osservanza al D.lgs 196 del 2003, si informa che i dati forniti saranno utilizzati nel pieno rispetto della normativa di legge. I dati non saranno comunicati a terzi soggetti, non saranno diffusi né trasmessi all'estero.

Accetto

clicca qui