Sky si guarda con la fibra ottica di Telecom

La Tv via fibra ottica è al centro della partnership strategica tra Telecom Italia e Sky. In questo modo i contenuti della pay Tv diventano driver per la diffusione dell’ultrabroadband di Tim e, allo stesso tempo, l’accesso alle reti di ultimissima generazione permette a Sky di beneficiare di una nuova piattaforma distributiva per la propria offerta di servizi. Con questa intesa le due società compiono un decisivo passo avanti verso la cosiddetta “convergenza” tra media e tlc. Dall’accordo nasce infatti la prima offerta ‘quadruple play’ in Italia, che integra i servizi di telefonia fissa e mobile, di connettività a banda larga e ultralarga e i contenuti televisivi premium fruibili  su tutti i dispositivi connessi alla rete.

##BANNER_QUI##

L’offerta congiunta “TIM Sky” sarà disponibile per i clienti consumer di Tim che hanno una connessione in fibra ottica a partire da 30 fino a 100 Megabit al secondo e Adsl a 20 Megabit al secondo. L’offerta Sky sarà del tutto equivalente a quella disponibile via satellite: 150 canali, alta definizione, On Demand e Restart, il servizio che consente di far ripartire dall’inizio un programma già cominciato. Entro l’estate, saranno attive anche tutte le altre funzionalità di My Sky HD per registrare i propri programmi preferiti, mettere in pausa un programma in diretta o rivedere qualsiasi scena con il replay.
 
L’offerta sarà proposta a partire da 14 euro al mese per chi ha già un collegamento in fibra o Adsl e da 39 euro al mese per un pacchetto quadruple play (connessione Internet fissa e mobile, voce e contenuti TV), in promozione per il primo anno.