Smartphone con ologrammi: è il futuro

Il futuro è sempre più vicino. Arriva da una start up californiana l’annuncio di un proiettore in grado di mostrare ologrammi e immagini in 3D senza l’ausilio degli occhialini. Il chip integrato, oltre ad essere il più piccolo mai visto, potrà essere utilizzato anche sui dispositivi mobili come smartphone e tablet. Una vera e propria rivoluzione in ambito tecnologico.
##BANNER_QUI##
Il progetto, iniziato ben nove anni fa, è stato portato avanti dalla OStendo Technologies grazie anche all’aiuto dello stato americano, sono stati ben 120 i milioni di dollari stanziati a supporto del team di sviluppo.

Il fondatore e CEO della società, Hussein S. El-Ghoroury, ha inoltre confermato che una prima versione del chip con supporto alle immagini 2D non tarderà ad arrivare: il 2015 sarà l’anno di commercializzazione mentre dovremo attendere ancora un po’ per il supporto completo al 3D. L’azienda punta infatti a realizzare fin da subito un prodotto pressoché perfetto ma ci sono ancora dei limiti tecnologici per quel che riguarda la risoluzione delle immagini in tre dimensioni.

Nulle di che stupirsi dunque, se nel giro di qualche anno videochiamata e tante altre funzioni non saranno che un… ologramma.