Smartphone in Cina: Xiaomi domina, Samsung cala

“Conquista la Cina e conquisterai il mondo”. Sarà stato più o meno questo l’obbiettivo di Xiaomi, produttore cinese divenuto nel giro di quattro anni il numero tre al mondo e il numero uno in terra nativa. Nel 2014, infatti, la Cina rappresenta un terzo del mercato mondiale con quasi 400 milioni di smartphone venduti su 1,22 miliardi totali.

A snocciolare le quote di mercato cinesi ci ha pensato la società di analisi IDC: nel corso dell’ultimo trimestre dell’anno passato, Apple, complice l’uscita dei nuovi iPhone 6, ha aumentato del 99,7% la propria quota di mercato. E’ Xiaomi però il vero protagonista, il market share è salito del 186,5% rispetto all’anno precedente e il sorpasso ai danni di Samsung è stato compiuto (12,5% di market share contro 12,1% di market share). Tra gli altri attori del mercato mobile, al terzo posto troviamo stabile Lenovo (11,2%), Huawei in crescita (9,8%), Coolpad (9,4%) e gli altri produttori (44,2%).

Concludiamo con i dati relativi a Samsung che possono essere collegati al momento no dell’azienda: se nel 2013 gli smartphone spediti erano quasi 19 su 100, nel 2014 sono stati “solamente” 12 su 100. Campanelli d’allarme nella base di Seul in Corea…

##BANNER_QUI##