Sensori

Smartphone e indossabili: i sensori di nuova generazione la chiave per l’innovazione

Nel futuro di smartphone e wearable ci saranno sensori evolutissimi per l’imaging avanzato, il rilevamento chimico e biologico. Questa è l’analisi che ha scaturito la visione a breve termine del team TechVision di Frost & Sullivan sull’individuazione di fattori principali allo sviluppo tecnologico.

La ricerca e sviluppo nel settore dei sensori è ai massimi storici, un concentrato di intelligenza, integrazione in tempo reale oltre ad un alto livello miniaturizzazione. Ma non è oro tutto quello che luccica: l’innovazione in questo campo è arginata da fattori non trascurabili come privacy e sicurezza.

“I sensori sono diventati sistemi critici sofisticati, non più soltanto componenti; possono fornire mobilità, connettività e consapevolezza del contesto raccogliendo e condividendo informazioni”, afferma Jabez Mendelson, analista del gruppo TechVision. “I sensori avanzati daranno forza a Internet delle cose (Internet of Things) e Internet del tutto (Internet of Everything). Le piattaforme di sensori di nuova generazione si affermeranno come lo strumento chiave per lo sviluppo, l’innovazione e la commercializzazione di dispositivi indossabili e intelligenti.”

Lato pratico, grazie all’integrazione di sensori avanzati, gli smartphone e dispositivi indossabili renderanno possibili diverse applicazioni in tutti i settori, tra cui:

  • Esercito e settore della Difesa: l’integrazione di sensori chimici nei dispositivi indossabili aiuterà a individuare armi chimiche, esplosivi e gas tossici, favorendo e proteggendo le truppe
  • Settore industriale: integrazione di sensori biochimici per assistere il personale esposto a gas tossici
  • Ambiente: monitoraggio e analisi dell’ambiente in modo poco costoso
  • Personale: i biosensori possono svolgere un ruolo cruciale nel fornire le risposte psicologiche e le condizioni fisiche del personale sul campo

“Le aziende produttrici di sensori stanno già aprendo la strada, tra cui: StretchSense con sensori morbidi che possono essere utilizzati nei dispositivi indossabili di nuova generazione; la capacità dello smart watch indossabile di Empatica di percepire i segnali fisiologici in tempo reale; il sistema di imaging termico e altre tecnologie legate ai sensori e implementate attraverso smartphone di FLIR Systems e lo smart watch con piattaforma modulare aperta di Blocks Wearables. Queste aziende stanno affrontando i bisogni insoddisfatti e guadagnando un vantaggio dirompente sfruttando diverse opportunità nel mercato”, afferma Mendelson.

Fonte