just eat
[easy-social-share buttons="facebook,whatsapp,twitter,mail,telegram" counters=0 style="icon" bottombar="yes" only_mobile="yes" fullwidth="yes" column="yes" columns="5" template="metro-retina"]

Il tablet di Just Eat per i ristoranti

Just Eat investe in nuove tecnologie per supportare i propri ristoranti partner e accrescerne la competitività attraverso il digitale. Da oggi l’azienda mette infatti a disposizione della rete dei locali affiliati un nuovo dispositivo per il controllo di tutto il processo legato agli ordini takeaway. Si chiama Order Pad e consente una gestione efficace, trasparente e puntuale del processo di ordinazione, proseguendo nel percorso di innovazione del mercato del food delivery e contribuendo all’evoluzione delle opportunità di business e delle abitudini di consumo del nostro Paese.

Il nuovo dispositivo integra infatti un tablet e una mini stampante in un unico strumento e vanta al suo interno un software proprietario Just Eat per gestire i processi di ordinazione a domicilio e stamparli in molteplici copie a beneficio della catena di figure professionali che operano per garantire una consegna di cibo perfetta.

Just Eat via Sms

Su Order Pad si inserisce anche la nuova funzione Sms grazie alla quale il ristorante può inviare un messaggio di testo al cliente nel momento in cui l’ordine lascia il ristorante. In termini di tracciabilità e servizio questa modalità consente di tenere informato il cliente sullo stato del proprio ordine, eliminando i tempi di attesa e tracciando le tempistiche del proprio food in arrivo.

Order Pad funziona in Wi-Fi e permette di visualizzare lo storico degli ordini, dettagliare le modalità in cui sono stati effettuati i pagamenti e di conseguenza tracciare il fatturato del periodo di riferimento. Consente inoltre di gestire in autonomia, tramite Partner Center (la piattaforma dedicata ai ristoranti partner per avere sotto controllo il servizio) la messa online e offline del ristorante stesso, e quindi la disponibilità a ricevere ordini da Just Eat, e nei prossimi mesi anche di togliere piatti dall’offerta quando non disponibili sul momento o addirittura di eliminare singoli ingredienti dai singoli piatti.

Postato in App NewsTaggato [easy-social-share buttons="facebook,twitter,google,pinterest,linkedin" counters=0 style="button" hide_mobile="yes"]

Lucio Prosperi

Giornalista e scrittore, si occupa di tecnologia dal 1998, anno in cui ha cominciato a lavorare per alcune riviste di videogiochi per poi approdare, nel 2005, in Toppress e specializzarsi nell'hi-tech mobile. Grande appassionato di calcio e cinema, nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo: Cintura Nera di Preliminari.