Uber Pop, il tribunale conferma il blocco

Continua la battaglia legale di Uber in Italia a seguito della decisione del tribunale di bloccare l’applicazione legata al servizio Uber Pop, che consente di noleggiare un auto con autista e farsi accompagnare a destinazione. Il servizio, molto simile a quello offerto dai taxi, è da sempre pesantemente osteggiato dai tassisti che hanno esultato in seguito a quanto stabilito dal giudice. L’azienda americana ha naturalmente fatto ricorso e oggi il tribunale di Milano ha confermato il blocco dell’app, bocciando la richiesta di Uber. Le motivazioni? Concorrenza sleale.

##BANNER_QUI##

Grande entusiasmo da parte dell’associazione dei tassisti, i cui legali hanno dichiarato: “L’ennesima conferma del blocco da parte del tribunale di Milano ci riempie di soddisfazione e, visto che è la terza nel giro di poche settimane, lascia presagire come non ci siano davvero i presupposti perché l’app e il servizio Uber Pop vengano riattivati”.