Un solo Windows per tablet e smartphone

La conferma è di Satya Nadella, Ceo di Microsoft: “La prossima versione di Windows sarà unica e studiata per adattarsi agli schermi di tutte le dimensioni”. Ossia il sistema operativo sarà un’unica piattaforma trasversale a computer, tablet e smartphone, senza differenze e con l’obiettivo di massimizzare il numero di app compatibili e l’esperienza di utilizzo dell’utente.

Un Os omogeneo, che arriva dopo l’accorpamento ben poco indolore di Nokia (18mila dipendenti licenziati in tutto il mondo) e un cambiamento di pelle sostanziale nell’ultimo anno. Microsoft punta a realizzare una edizione semplice di Windows, che riunisca in sé i tre attuali sistemi operativi. L’obiettivo è contrastare l’approccio dei rivali, Google in primis ma anche Apple, al fine di deframmentare l’ecosistema di applicazioni. Quando? La data più accreditata è aprile 2015.