YouTube Porno

Video porno su YouTube: la Dreamroom Production non ci sta!

La questione non è tanto etica quanto economica. E a sollevarla c’ha pensato la Dreamroom Production, casa giapponese che produce contenuti video porno. Con un semplice escamotage è possibile caricare un video a luci rosse, quindi dai contenuti erotici espliciti, su YouTube senza che questo se ne accorga. Malgrado la piattaforma video di Google sia da sempre intollerante nei confronti di questi contenuti, by-passare i sistemi di sicurezza è più facile di quanto si creda.
Se il filmato non consentito è infatti trasferito su YouTube come video privato e accessibile solo agli utenti autorizzati, l’efficacia dell’algoritmo di controllo si riduce notevolmente. Diversi utenti approfittano di questa debolezza e caricano video porno pirati su YouTube per poi incorporare il codice embed in altri portali e consentirne la visione indisturbata a una vasto pubblico di “appassionati” del genere. Il tutto in barba al copyright che protegge i video diffusi.
La casa giapponese Dreamroom Production ho sollecitato l’intervento del team di Mountain View, chiedendo non solo di rimuovere i video diffusi senza alcuna autorizzazione, ma addirittura di annullare la funzione “video privato”.
Se la prima richiesta è lecita, la seconda lo è molto meno. Milioni di utenti nel mondo utilizzano il circuito dei video privati per condividere e scambiare contenuti in fase di realizzazione e quindi non ancora adatti alla pubblicazione. Insomma, della funzione si fa, nella gran parte dei casi, un uso più che legittimo. Resta quindi da capire in quanto tempo Google rimedierà alla falla individuata nel suo sistema.