Western Union accetta anche Apple Pay

Si amplia ulteriormente il raggio d’azione di Apple Pay, il sistema di pagamento mobile della Mela morsicata dedicato agli iPhone (sarà operativo anche in Italia nel corso dei prossimi mesi). Così Western Union offre ora la possibilità di utilizzare Apple Pay negli Stati Uniti per trasferire denaro e pagare bollette.
##BANNER_QUI##
La collaborazione tra le due aziende deriva anche da un’analisi delle abitudini degli utenti che fanno ricorso a piattaforme di money transfer. In particolare, gli immigrati sono esperti di nuove tecnologie tanto quanto la popolazione generica: il 60% possiede uno smartphone; più dell’80% di questi utenti invia denaro tramite servizi internazionali.

Grazie al nuovo servizio lanciato nel flagship store di Western Union a New York (cui faranno seguito altri punti vendita) gli utenti potranno utilizzare gli iPhone 6 per effettuare operazioni di trasferimento di denaro o per pagare le bollette.

Basta registrare la carta di debito sul device e assicurarsi che la banca sia partner del servizio Apple Pay. Potranno così effettuare un pagamento semplicemente avvicinando il loro telefono al lettore contactless e tenendo il dito su Touch ID, il sistema Apple di lettura di impronte digitali. I numeri della carta di debito del cliente non vengono trasmessi durante il pagamento né sono condivisi con l’agente Western Union.