WhatsApp, un’ora di black out

La storia si ripete. WhatsApp, la popolare piattaforma di chat online acquistata da Facebook a febbraio per ben 19 miliardi di dollari, registra l’ennesimo blackout durante la serata di ieri.

Scontate le reazione dei 500 milioni di utenti attivi in giro per il mondo che non hanno perso tempo e, a suon di hashtag, hanno fatto schizzare in testa alle classifiche di Twitter il cinguettio #whatsappdown.

Non un caso isolato quello di ieri sera però: dal giorno dell’acquisizione di Facebook il primo grosso blackout è stato registrato il 22 febbraio e ne sono succeduti altri due nel giro di poco tempo. Fortuntamente, quello di ieri sera, è durato solo un’ora.
##BANNER_QUI##
Rimane però il malcontento generale dell’utenza che, ironizzando sull’accaduto, punta il dito contro Mark Zuckermberg, fondatore di Facebook e ora “flagello” di WhatsApp.