Xbox: l’insulto al patron di Microsoft Bill Gates

Rimbalza oggi su numerosi media la notizia che Bill Gates non sarebbe stato troppo convinto dell’Xbox e, in particolare, l’avrebbe voluta più simile o comunque compatibile in qualche modo con un Pc. A rivelarlo Ed Fries, uno dei fondatori del progetto Xbox.

Pare infatti che che Bill Gates sia stato messo al corrente del progetto finale solo all’ultimo momento, quando la console era quasi terminata. Insomma, secondo le indiscrezioni, Bill Gates la considerò un insulto perché troppo lontana dal sistema operativo che aveva fatto la fortuna del giovane Bill e dell’azienda.

Eppure, ma in pochi lo hanno sottolineato, il progetto andò avanti e Bill Gates dimostrò coraggio nell’appoggiare un progetto tanto inviso e allo stesso tempo oneroso per l’azienda. Senza contare che gli inizi furono particolarmente difficili considerata la contingente situazione di monopolio da parte di Sony. Oggi le due console convivono e il divario è molto meno marcato (certo, i tempi sono cambiati) ma il risultato nel 2001, quando è nato il progetto Xbox, non era affatto scontato…

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar