Xiaomi Mi Band: la recensione completa

Un nuovo dispositivo entra nel mercato degli indossabili. Stiamo parlando di Mi Band, l’activity tracker della cinese Xiaomi gentilmente ci è stato mandato in prova dal sito di e-commerce Xiamoshop.it

Presentato in occasione del lancio del Mi 4, come per tutti i prodotti Xiaomi, nonostante sia reperibile in Italia, questo braccialetto è venduto esclusivamente in Cina ad un prezzo di circa 13 dollari.

Scheda tecnica

– Batteria da 41 mAh che dovrebbe assicurare circa 20 giorni di autonomia
– Dimensioni di 36 x 14 x 9 mm
– Certificazione IP 67 (resistenza all’entrata di liquidi per mezz’ora ad una profondità di massimo 1 metro d’acqua)
– Cinturino regolabile a 8 buchi
– Led di notifica nei colori Rosso, verde, arancione e blu
– Compatibile con tutti i dispositivi Android KitKat 4.4 e Bluetooth 4.0
Vibrazione

Andiamo ora ad analizzare nel dettaglio Mi Band.

A Cosa serve?

Xiaomi Mi Band è un activity tracker che monitora l’attività fisica e il sonno oltre a svolgere altre interessanti funzioni per lo smartphone. La confezione di vendita comprende: capsula, braccialetto di gomma, cavo usb per ricaricare il dispositivo e libretto d’istruzioni.

Come funziona?

Mi Band funziona mediante l’omonima app (tradotta anche in italiano LINK) e il collegamento Bluetooth 4.0 dello smartphone. Indossando il braccialetto, questo monitorerà passi e fasi del sonno durante l’arco della nostra giornata. Tutti i dati saranno poi disponibili all’apertura dell’app dedicata dopo la sincronizzazione tra smartphone e braccialetto. Mi Band può quindi anche funzionare lontano dallo smartphone ma necessiterà di quest’ultimo per fornirvi le statistiche.

Applicazione “Mi Band”: attività fisica e monitoraggio del sonno

L’applicazioni di Xiaomi risulta piacevole e funzionale oltre a fornirci tutte le statistiche che ci interessano senza bisogno di addentrarci in particolari menù. Dopo una veloce installazione del dispositivo tramite le istruzioni che compariranno sul display, troveremo davanti a noi due diverse schermate: una a sfondo azzurro dedicata alle attività fisiche e una a sfondo viola dedicata al monitoraggio del sonno.

Nella prima, troveremo in bella vista: il totale dei passi, i km percorsi, le Kcal e tutti i dettagli degli ultimi movimenti. Nello specifico, toccando il cerchio centrale accederemo ad un grafico a colonne che oltre a riassumerci le informazioni ci mostra anche le fasce orarie delle nostre attività. Accendendo poi ad un altro menù sarà possibile visualizzare lo storico delle attività svolte nei giorni precedenti. La rivelazione dei passi non è perfetta ma con gli ultimi aggiornamenti sembrano essere stati risolti i diversi problemi che portavano a un conteggio erroneo dei passi durante i periodi di fermo.

Nella seconda schermata dell’app, quella dedicata al monitoraggio del sonno, troviamo invece il numero di ore dormite durante la notte. Nel dettaglio, toccando il cerchio centrale potremo visualizzare le ore di sonno profondo e quelle di sonno leggero insieme alle relative fasce orarie. Troviamo anche l’orario di inizio e di fine del sonno.
La rilevazione risulta soddisfacente e il braccialetto riesce anche a riconoscere i momenti di veglia (colonne arancioni).

Altre funzioni

Ci sono due ulteriori funzioni che abbiamo apprezzato sul Mi Band: la sveglia intelligente e lo sblocco dello smartphone. Impostando un orario, sarà possibile essere svegliati tramite vibrazione del braccialetto: un utile funzione per non svegliare le persone intorno a noi. Oltre a ciò, è anche possibile farci svegliare nel momento più appropriato in una fascia oraria antecedente di 30 minuti dalla nosta sveglia (si basa sulle fasi del sonno leggero e dei nostri movimenti).

Per che quel che riguarda invece lo sblocco dello smartphone, la funzione consiste nel non richiederci il codice di blocco se nei paraggi (30-40 cm) è presente il braccialetto, quindi, il proprietario dello smartphone.

Oltre a quelle sopra riportate, Mi Band è anche in grado di: impostare degli obbiettivi giornalieri di passi, vibrare alla ricezione di una chiamata ed essere sincronizzato con We Chat. Attendiamo novità dal fronte notifiche WhatsApp ed Sms.

Conclusioni

Xiaomi con il Mi Band arriva puntuale nel mercato degli indossabili proponendo un dispositivo completo per la fascia di prezzo e in grado di soddisfare le nostre aspettative. Sebbene il prezzo di vendita in Italia sia più alto per via di dazi doganali, IVA e rincari dei venditori, la concorrenza offre activity tracker simili a prezzi nettamente maggiori.

Se siete interessati al prodotto, potete recarvi su Xiaomishop.it, l’affidabile sito di e-commerce italiano dedicato al mondo Xiaomi.