Yosemite e iOS8, ecco le novità di Apple

Come da tradizione, l’evento dedicato agli sviluppatori di Apple non è il palcoscenico per presentare hardware ma è principalmente dedicato al mondo software. Così non ha senso attendersi iPhone, iPad o altri tipi di dispostivi a giugno: questi sono tutti rimandati, come accade ogni anno, a dopo le vacanze di agosto. A partire da settembre fino all’autunno arriveranno i nuovi smartphone e tablet.

A San Francisco nella giornata di apertura del Wwdc (Worldwide Developers Conference) 2014 è stato il turno dei sistemi operativi che andranno ad animare sia i dispositivi mobili di questa e della prossima generazione, sia l’Os per i Mac. Così a tenere banco sono stati rispettivamente iOS 8 e Mac OS X Yosemite (10.10), entrambi perfezionati, ristilizzati graficamente e potenziati come funzioni.

Tante le novità, che vi illustriamo in dettaglio qui di seguito. Ma prima una considerazione generale: Apple con queste nuove release delle piattaforme sta cogliendo l’opportunità di fare dialogare in modo più approfondito, immediato e intuitivo i dispositivi mobili e i tradizionali computer. Ci sono funzioni, come Handoff, che servono proprio a “spostare” l’attività dall’uno all’altro universo senza interrompere il lavoro. Questo dialogo sempre più profondo e integrato tra computer e smartphone/tablet è il principale elemento di evoluzione dei sistemi operativi.

iOS 8

La nuova versione della piattaforma per iPhone e iPad offre una serie di nuove funzioni per garantire un’esperienza utente più semplice, veloce e intuitiva. Include Libreria Foto iCloud per guardare foto e video più facilmente su tutti i dispositivi dell’utente, nuove funzioni per Messaggi, per condividere in maniera più intuitiva messaggi vocali, video e foto con un dito, e l’inedita app Salute, che racchiude in unico posto una chiara visione d’insieme dei dati relativi al fitness e all’attività dell’utente. L’elenco delle primizie di iOS 8 non è ancora finito, perché dobbiamo citare la nuvoa tastiera QuickType con immissione predittiva dei testi, la funzione In Famiglia per condividere acquisti, foto e calendari con tutti i membri dello stesso nucleo familiare, e iCloud Drive, per archiviare e accedere ai file ovunque.

L’app Immagini e Libreria Foto iCloud permettono di accedere a tutte le foto e a tutti i video ovunque, in qualsiasi momento. Le foto sono ancora più facili da trovare e sono organizzate in maniera coerente su tutti i dispositivi abilitati. Non mancano inoltre strumenti di editing per migliorare gli scatti. Messaggi assicura conversazioni “ancora più coinvolgenti” in virtù della possibilità di comunicare con un solo scorrimento di dito. Basta toccare Talk per condividere messaggi vocali, e con lo stesso semplice gesto si possono inviare anche video e foto.

L’app Salute è studiata per offrire agli sviluppatori la possibilità di creare nuove applicazioni che interagiscano con i dati raccolti dal dispositivo mobile. Mentre desta curiosità la tastiera QuickType: è ancora più “intelligente e personalizzata” perché tiene in considerazione il contesto, per esempio a chi è rivolto il messaggio o in quale app si sta scrivendo. QuickType capisce il modo in cui l’utente comunica, suggerendo le espressioni preferite, permettendogli così di digitare intere frasi con appena un paio di tap. Con iCloud Drive è possibile archiviare, accedere e modificare in totale sicurezza documenti di ogni tipo da tutti i dispositivi dell’utente. Quando si apportano modifiche su un dispositivo, la versione più aggiornata del documento appare sugli altri dispositivi iOS, i Mac, i PC Windows e sul sito www.icloud.com.

E ancora, le novità di iOS 8 comprendono miglioramenti del design dell’interfaccia (notifiche interattive, accesso rapido ai contatti principali, possibilità di passare velocemente dalla casella di posta in entrata alle bozze in Mail), sistema di ricerca Spotlight potenziato e la funzione Handoff, per iniziare un’attività su un dispositivo e concluderla su un altro. iOS 8 sarà disponibile in autunno come aggiornamento software gratuito per iPhone 4s, iPhone 5, iPhone 5c, iPhone 5s, iPod touch (5a generazione), iPad 2, iPad con display Retina, iPad Air, iPad mini e iPad mini con display Retina.

OS X Yosemite
L’altro protagonista del keynote al Wwdc 2014 è stato OS X Yosemite che sfoggia una interfaccia ridisegnata e raffinata con un look fresco e moderno, nuove potenti applicazioni e nuove  funzioni che uniscono ancora più saldamente i Mac con i dispositivi iOS. Numerose le novità della release 10.10 del sistema operativo: la nuova vista Oggi nel Centro Notifiche per avere una panoramica sulle informaizoni necessarie, iCloud Drive per accedere dal Finder ai dati e Safari ristilizzato.

E ancora: Mail rende l’editing e l’invio di allegati più facile che mai; Handoff consente di iniziare un’attività su un dispositivo e passarla ad un altro dispositivo semplicemente avvicinandoli; Instant Hotspot rende semplice l’utilizzo dell’iPhone come hotspot. Infine Yosemite permette di effettuare chiamate sull’iPhone partendo dal Mac.

L’anteprima per sviluppatori di Yosemite è già disponibile per gli iscritti al Mac Developer Program. Ma non solo: Apple ha varato il Programma OS X Beta, che offre agli utenti un accesso anticipato a Yosemite. Tutti i dettagli all’indirizzo www.apple.com/osx/preview.