AgCom multa TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb sulla tariffazione a 28 giorni

Tariffazione mensile, l’AgCom non fa sconti e multa con la sanzione massima prevista gli operatori, TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb.

Il motivo è ormai noto a tutti ed è la mancata osservanza della delibera in materia di cadenza di rinnovo delle offerte e di fatturazione dei servizi, relativamente alla telefonia fissa e alle offerte convergenti fisso-mobile.

Una bacchettata pesante, da 1,16 milioni di euro ciascuno. L’Autorità ha anche disposto delle linee guida a tutela della nuova legislazione, nelle quali si spiega agli operatori come interpretare correttamente l’obbligo di imporre una tariffazione “mensile”. Significa – spiega Agcom – obbligo a rispettare il mese solare. Già, perché alcuni operatori avevano nuovamente tentato di aggirare le ultime disposizioni in materia, considerando il mese sempre a 30 giorni, in modo da aumentare di qualche spicciolo (perché di questo si tratta) la fatturazione annuale complessiva.

E da qui il nuovo intervento di Agcom.