Apple: un anello per ghermirli… e nel buio incatenarli

I dispositivi indossabili vanno per la maggiore e sono squisitamente hi-tech. Un terreno fertile per Apple che non ha mai nascosto la sua vocazione nel trasformare oggetti tecnologici in beni da mostrare. Esauriti orologi e bracciali, all’appello mancavano anelli e collane e la scelta per Apple deve essere stata piuttosto facile.

Sul Web circolano le immagini degli “schizzi” utilizzati da Cupertino per depositare i brevetti di un anello dotato di microfono, display, sensore di movimento e vibrazione. Un primo passo verso un device che potrebbe essere rivoluzionario o rivelarsi un flop. Del resto è ancora presto, anche perché spesso la registrazione dei brevetti serve più a “controllare” la concorrenza piuttosto che a generare qualcosa di nuovo.

Certo, quando si parla di anelli , impossibile non ripensare all'”Unico” di Tolkeniana memoria, forgiato proprio per controllare il mondo. E il paragone con Apple calza a pennello, anche perché il suo dispositivo più famoso, l’iPhone, il mondo l’ha conquistato davvero, entrando nelle case di milioni di persone.

(Visited 41 times, 1 visits today)
Postato in Senza categoria

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar