vivo

Daniele De Grandis: l’Italia un Paese di riferimento per lo sviluppo del marchio vivo

vivo, mercoledì scorso, ha presentato il suo nuovo flagship, il vivo X80 Pro. Si tratta di uno smartphone di fascia alta, con una forte vocazione fotografica, grazia anche a una importante partnership con Zeiss, a caratteristiche tecniche di fascia alta e ad alcune chicche esclusive.

vivo X80 Pro sarà commercializzato in Italia nella colorazione Cosmic Black a partire dalla fine di giugno, al prezzo di 1.299 euro

A margine dell’evento, che si è tenuto al Planetario di Berlino, abbiamo intervistato Daniele De Grandis, Executive Director della divisione italiana di vivo, per meglio comprendere quali sono gli obiettivi dell’azienda.

daniele de grandis

Cominciamo proprio da X80 Pro, un biglietto da visita importante…

È un prodotto che cavalca l’onda tecnologica ma che esprime anche un importante concetto di semplificazione di quello che è il mondo dell’imaging. La sezione realizzata insieme con Zeiss ha permesso uno sviluppo di un prodotto che fa proprio delle foto e dei video la sua punta di diamante.

È uno smartphone che dispone di alcune funzioni uniche, che non sono disponbili in commercio su alcun altro smartphone e ciò significa che il dispositivo mantiene davvero la promessa insita nel suo nome “Pro”, un termine che fa riferimento alla modalità professionale che oggi trova riscontro oggettivo guardando alla superiorità e alla qualità delle sue soluzioni.

Infine, mi piace sottolineare come tanta tecnologia sia stata integrata in un volume contenuto e con un design elegante, mentre merita di essere menzionato il sensore di impronte digitali evoluto, con tecnologia a ultrasuoni. Infatti, non solo permette uno sblocco più veloce e più preciso, ma dispone di un’area sensibile più ampia e consente uno sblocco personalizzato con l’attivazione automatica delle app o delle funzioni precedentemente impostate.

Le partnership con i brand più iconici della fotografia è oggi davvero un punto di partenza inalienabile per realizzare un super phone fotografico?

Credo che la strada che i maggiori produttori di smartphone hanno intrapreso lo confermi. Certo, poi è anche compito dei produttori sviluppare un’app fotografica funzionale, pratica e intuitiva, processori dedicati all’immagine, come nel caso del vivo x80 Pro e una buona gestione dell’intelligenza artificiale. Ma certamente l’accordo con Zeiss ci aiuta a portare sul mercato un prodotto ancora più focalizzato sul mondo imaging e con alcune funzioni davvero uniche.

Quali sono gli obiettivi che vivo si pone sul mercato italiano?

È un mercato complicato, dinamico dove nell’arco di pochi mesi si assiste a performance e picchi di vendita di alcuni brand a cui fa spesso seguito un andamento negativo. C’è probabilmente un ricorso eccessivo alle leve promozionali. Certo è che, da qualche anno, il mercato degli smartphone ha diminuito il suo volume di vendita complessivo pur rimanendo un segmento molto brillante; i consumatori finali hanno sempre miglior dimestichezza con i prodotti, il prezzo medio è cresciuto e credo si debba tornare a riconquistare i clienti all’interno dei punti vendita con un’esperienza di acquisto attenta agli aspetti economici ma anche in grado di fornire al consumatore finale indicazioni, motivazioni e la cosiddetta “reason why” del perché un prodotto come X80 Pro abbia un posizionamento così alto. Insomma, il costo deve essere spiegato.

Qual è il target di questo smartphone e come si declina il progetto di vivo in Italia?

vivo X80 Pro è un prodotto con un posizionamento di prezzo impegnativo. D’altra parte vivo è una realtà fortemente impegnata nell’innovazione e convinta di potersi affermare sul mercato italiano. Nei prossimi mesi, fra l’altro, il gruppo porrà il suo fuoco principale proprio verso la ricerca e lo sviluppo dei mercati europei, con l’Italia uno dei Paesi di riferimento. Ciò rivestirà un’importanza enorme nello sviluppo della gamma prodotti perché solitamente l’input principale viene dato dai mercati cinese e asiatico, e le country europee vengono ascoltate poco e diventa molto difficile ottenere modelli più vicini ai gusti locali.

vivo, invece, darà priorità geografica locale allo sviluppo di alcuni prodotti. E ciò significherà avere smartphone ancora più performanti per il nostro Paese e con posizionamenti di prezzo differenti.

Una cosa è certa: abbiamo obiettivi di medio-lungo termine. Non ci interessa scalare le classifiche in poche settimane ma far crescere il business in maniera sostenibile. Ed è quello a cui stiamo lavorando.

Abbiamo una struttura di territorio importante proprio per intercettare al meglio il bisogno dei nostri clienti e supportare i punti vendita.

Fra l’altro a chi acquista vivo X80 Pro viene assicurato un trattamento da cliente premium…

Offriamo al consumatore evoluto che acquista l’X80 Pro il Pick-Up gratuito per il servizio di ritiro e consegna dello smartphone in caso di guasto, la riparazione o sostituzione dello schermo danneggiato nei primi 6 mesi successivi all’acquisto senza costi aggiuntivi o spese a carico dell’acquirente e, non ultima, la video assistenza gratuita, in partnership con Videopacini.

Si tratta di uno step importante che vuole infondere un concetto di tranquillità e sicurezza nell’utilizzo del prodotto a chi spende una somma importante per mettersi in tasca uno smartphone premium.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in News VIVOTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.