Ello: il social network anti Facebook

Conoscete già Ello? Se la risposta è “no” allora forse dovete iniziare ad approfondire la questione. Sì, perché il nuovo social network ha le carte in regola per candidarsi ad anti-Facebook. Il motivo è semplice: si propone di non trattare gli utenti come sistema per fare soldi e generare profitti ma di offrire una piattaforma di comunicazione.

Si ritorna al concetto di community anche se in questo momento Ello è ancora in fase beta, quindi vi si accede solo tramite invito. Tuttavia la schiettezza è già parte di questo progetto, fondato da Paul Budnitz e animato da un manifesto programmatico (pubblicato sul sito) che si dichiara “antisistema” tanto da sostenre che i social oggi sono “di proprietà degli inserzionisti”, cioè ogni post, status e informazione pubblicata sono analizzati e trasformati in messaggi pubblicitari.

“Noi crediamo ci sia una vita alternativa”, cioè “un social network non per ingannare, costringere e manipolare ma per connettersi, creare, celebrare la vita”. E conclude Ello: “Tu non sei un prodotto”.

La prova dei fatti determinerà se questo approccio scevro da pubblicità sarà vincente e riuscirà a convertire gli appassionati di Facebook, un social diventato fin troppo autocelebrativo, tanto da diventare spesso e volentieri stucchevole e lezioso. Ella offre una via d’uscita per essere se stessi senza artifizi. Tanto basta per meritare almeno un po’ di attenzione.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in Senza categoria

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.