Go Keyboard

Go Keyboard spia gli utenti

L’utilizzo di app che minano la privacy su dispositivi tecnologici è sempre più frequente. Di solito, sono di piccole dimensioni ma possono recare non pochi problemi minando la stabilità del sistema operativo. L’ultima segnalazione proviene dai ricercatori di sicurezza di Adguard che hanno puntato i riflettori verso la nota app “GO Keyboard”. Secondo gli esperti, la tastiera sta spiando i propri utenti diffondendo i loro dati personali attraverso una “tecnica vietata” per scaricare ed eseguire codici dannosi.

I ricercatori hanno spiegato di aver scoperto la falla in seguito al monitoraggio del traffico e il comportamento anomalo rispetto ad altre tastiere Android. A rischio sono oltre 200 milioni di utenti sommando le due diverse versioni disponibili sul Play Store, rispettivamente con feedback da 4.4 stelle e 4.5 stelle.

La maggior parte degli utenti utilizza GO Keyboard perché offre una vasta gamma di temi personalizzati e a dirla tutta è stata una delle prime ad offrire questo tipo di funzioni su Android. I termini di servizio di GO Keyboard indicano chiaramente che l’applicazione “non raccoglierà mai le tue informazioni personali”. Al contrario, i dati che vengono rivelati sono: l’email Google, l’IMSI, la posizione, il tipo di rete, il modello di telefono e molte altre informazioni. Come se non fosse abbastanza, alcuni dei plugin che potete scaricare per aumentare le funzioni sono in grado di eseguire codice dannoso ancora più in profondità.

 

Consigliamo di procedere con la disinstallazione e invitiamo tutti ad usare alternative più sicure, come Gboard, Flesky o SwiftKey. Google al momento non si è ancora espressa e l’app è ancora disponibile.