Huawei

La grande cavalcata cinese di Huawei sbaraglia tutti i concorrenti

Huawei pigliatutto sul mercato cinese. I dati pubblicati da Canalys e relativi al terzo trimestre dell’anno mostrano una grande ascesa del colosso di Shenzen.

Huawei è riuscita a sottrarre quote di mercato a tutti i suoi principali concorrenti, raggiungendo un totale del 42%, grazie a una crescita annuale nella distribuzione di smartphone del 66%.
Lo scenario complessivo parla di una quota di 97,8 milioni di unità vendute, in calo del 3% rispetto ai 100,6 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso.
Al secondo posto per il periodo luglio-settembre 2019 si posiziona Vivo con una quota di mercato del 17,9%, seguito da Oppo con il 17,4% di market share.

Canalys Huawei

Xiaomi e Apple completano la Top 5, mentre altri marchi hanno registrato un calo delle vendite del 31% su base annua.
Secondo Nicole Peng, vicepresidente dellla divisione Mobile di Canalys, la posizione dominante di Huawei offre al produttore un grande potere nel negoziare con la catena di approvvigionamento permettendole di aumentare la sua presenza tra i rivenditori. La società cinese è uno dei pochi produttori a disporre di smartphone 5G e sta lavorando in stretta collaborazione con i gestori 5G: ciò le permette di acquisire un dominio ancora maggiore sulla scena domestica.

Huawei Canalys

Gli altri marchi cinesi come la stessa Vivo, Oppo e Xiaomi, sono in caduta libera, ha aggiunto Louis Liu, analista di Canalys. Il motivo principale è dato dal fatto che questi produttori devono ancora mettere in vendita smartphone 5G e hanno spinto in modo aggressivo la propria clientela a pre-registrarsi per poter comprare i dispositivi 5G di prossima uscita, includendo nelle offerte anche forti sconti e minuti gratuiti.
Ciò ha portato oltre 10 milioni di consumatori a registrarsi, ma fino a quando questi non effettueranno un acquisto effettivo e definitivo, Huawei continuerà a guadagnare terreno nei confronti dei suoi concorrenti.

Fonte: Canalys