Huawei Mate X

Huawei Mate X arriverà a settembre. Forse prima…

Huawei Mate X, il primo smartphone pieghevole del produttore cinese, è ormai pronto. Il suo arrivo è previsto entro l’estate, nel mese di settembre con molta probabilità, ma forse anche prima.

Il portale amerciano Tech Radar ha parlato con Vincent Pang, presidente di Huawei per l’Europa occidentale, che ha confrmato come il leggero ritardo nel lancio sia dovuto non tanto alle dispute politiche-commerciali con gli Stati Uniti, ma alla lenta partenza delle reti 5G nel mondo.

“Arriverà a settembre, al più tardi”, ha dichiarato Pang, in visita a New York. “Probabilmente prima, ma sicuramente entro settembre”, ha aggiunto il manager.
Dove verrà lanciato Huawei Mate X? “In qualsiasi Paese che abbia il 5G”, ha risposto con fermezza Pang, ricordando così a tutti che Mate X è pienamente compatibile con le reti di nuova generazione. Una sottolineatura probabilmente voluta per prendere le distanze dal Galaxy Fold della rivale Samsung, la cui versione 5G non sembra essere ancora pronta.

Il commento “qualsiasi Paese che abbia il 5G” è stato accompagnato da una precisazione. Il Mate X non arriverà negli Stati Uniti. Un fatto che non sorprende, considerata la vicenda in atto fra Huawei e l’amministrazione americana.
Il dispositivo girerà sul sistema operativo Android, come abbiamo avuto modo di constatare nel corso di una prima prova del telefono dopo il Mobile World Congress a marzo.

Il fatto poi che il telefono fosse già stato lanciato prima che nascessero le tensioni commerciali fra Usa e Cina assicura che qualsiasi tipo di ban non dovrebbe avere effetto retroattivo.

Pang si è detto molto sicuro anche in relazione alla solidità del Mate X e alla robustezza del suo display. Ma alla domanda di cosa sia stato fatto per assicurare ai consumatori un prodotto solido e longevo Pang ha risposto con una battuta: “Questo è un segreto, ma abbiamo fatto molti test, specialmente per il display”.