guida-su-come-pagare-i-cellulari-acquistati-dalla-cina

Il miglior sistema di pagamento per acquistare un cellulare di importazione

L’acquisto di telefonini e di altri prodotti tecnologici tramite internet garantisce numerosi vantaggi ma rimane soggetto ad adempimenti di natura doganale e fiscale compreso l’eventuale pagamento di dazi, Iva e quando richiesto, accise, nel caso si in cui si importi merce proveniente da Paesi non appartenenti all’UE (es. Cina).

Per i prodotti alcolici, ad esempio, è richiesta un’accisa oltre alle altre imposte. Tale imposta è dovuta in Italia anche quando i prodotti alcolici acquistati siano già stati immessi in consumo in un altro Stato UE. In tal caso, è obbligato al pagamento dell’accisa il rappresentante fiscale nominato dal venditore comunitario autorizzato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Nonostante la diffusione di numerosi sistemi di pagamento si consiglia di utilizzare nel commercio elettronico PayPal. Sconsigliato, invece, l’utilizzo di sistemi di pagamento come Western Union, Postepay, carte di credito o carte di debito non collegate all’account PayPal.

Infatti, anche se sono numerose le vendite online quotidiane di cellulari d’importazione che vanno a buon fine, può accadere che si verifichino casi di spedizioni che non giungono a destinazione (truffe) o, addirittura, che vengano recapitate confezioni vuote.

Le spese doganali si pagano se acquisto un telefonino direttamente da siti cinesi?

Le spese doganali si pagano su tutte le tipologie di merce e, a seconda della categoria del prodotto, si applicano percentuali diverse. Infatti, oltre al prezzo di acquisto l’acquirente, nel caso di merce proveniente da paesi non appartenenti all’UE (es. Cina), può dover affrontare il pagamento di dazi e IVA.

ValoreDazio (*)IVA (*)
Fino a 22,00 €NONO
da 22,01 € a 150,00 €NOSI
oltre 150,00 €SISI

Il vettore che cura la spedizione potrebbe inoltre richiedere il pagamento di un importo a saldo per i servizi di trasporto e gestione delle formalità doganali fornite dal corriere stesso. Infatti, capita che l’acquirente-importatore possa essere destinatario anche di una fattura aggiuntiva o di un documento di trasporto che richieda esborsi sostenuti per commissioni doganali e altre piccole formalità.

In conclusione, l’acquisto di prodotti tramite Internet presenta numerosi vantaggi, come il costo di acquisto solitamente più basso rispetto ai negozi fisici. Attenzione però a calcolare tutti i costi aggiuntivi e chiedersi se ne vale veramente la pena.

Cosa fare se avete comprato dalla Cina prodotti elettronici ma avete trovato un venditore scorretto?

Il consiglio è quello di riprendere con un video l’apertura del pacco arrivato. Nel caso in cui si verifichi una spiacevole sorpresa, sarà necessario recarsi presso gli uffici della polizia postale e sporgere denuncia. Fatti questi primi passi, scansionare i documenti relativi alla denuncia, unirvi quello d’identità e inviare il tutto via mail all’assistenza PayPal. In alternativa, aprire sul sito internet dell’azienda di pagamenti la procedura di reclamo online per oggetto non ricevuto.

Per controllare lo stato di una contestazione o un reclamo dal proprio account di PayPal bisogna andare al menù “Centro risoluzioni”, selezionare la pratica aperta e cliccare su visualizza nella colonna “Azione” per accedere alle fasi successive.

Lo staff di PayPal, dopo un’accurata indagine, procederà al rimborso della spesa sostenuta per l’acquisto del cellulare mai ricevuto.

Attenzione alla merce contraffatta

Il cliente finale che acquista a qualsiasi titolo beni che, per la loro qualità o per la condizione di chi le offre o per l’entità del prezzo, inducano a ritenere che siano state violate le norme in materia di origine e provenienza dei prodotti e in materia di proprietà industriale, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 100 euro fino a 7.000 euro con annessa confisca amministrativa dei beni.