Immuni

Immuni torna disponbile (a singhiozzo) sugli smartphone Huawei con i servizi Google

È arrivato questa sera il primo bug fixing di Immuni che dovrebbe rendere l’app finalmente funzionante anche sugli smartphone di Huawei con i servizi Google.

Al momento siamo riusciti a scaricarla su P30 Pro, mentre manca ancora dallo store se ci si collega con un Mate 20.

L’app, lanciata all’inizio della settimana, ha da subito rivelato alcuni malfunzionamenti sui dispositivi del produttore cinese. In pratica, pur installandosi regolarmente, Immuni si disattivava restando in background, e divenendo di fatto inutile. Tanto che Google ne ha subito inibito il download sui dispositivi dell’azienda di Shenzhen.

In molti si sono spinti a dichiarare che la colpa potesse avere origine dalla querelle fra Huawei e l’amministrazione americana, e fosse conseguenza del ban imposto da Donald Trump lo scorso anno. Cosa non vera poiché l’app non gira proprio sui telefoni forniti regolarmente di Google Play e GMS. Altri hanno dato la colpa al sistema di risparmio della batteria, che fermerebbe l’app mentre questa si trova in background. Ma anche tale ipotesi sembra caduta.

Si tratterebbe in realtà di un’incompatibilità con alcune funzioni di sistema, che nei dispositivi di ciascun brand vengono gestite in maniera diversa. A questo punto viene da chiedersi perché gli sviluppatori di Bending Spoon non abbiano intercettato il problema prima della pubblicazione dell’app sullo store di Google. Huawei è il secondo produttore mondiale di smartphone. Delle due l’una: o non sono stati fatti adeguati test e nessuno si è accordo di un problema che i consumatori hanno denunciato nel giro di due ore oppure il problema è emerso, ma per motivi a noi sconosciuti si è proseguito ugualmente con la pubblicazione dell’app. Una domanda a cui ci piacerebbe ricevere risposta.

Intanto, il produttore cinese è anche al lavoro per pubblicare Immuni su AppGallery, il suo store proprietario. Dovremmo essere alle battute finali e, a quel punto, l’app di tracciamento diventerà disponibile anche sui modelli con i Huawei Mobile Services, compresa tutta la nuova gamma P40.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in Huawei NewsTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.