MediaTek-Helio-P95

MediaTek Helio P95 ufficiale: ecco il nuovo cavallo di battaglia per gli smartphone low cost

MediaTek ha appena annunciato un nuovo processore mobile, Helio P95. Questo SoC è il successore del noto chip Helio P90 dell’azienda utilizzato su tantissimi smartphone entry level. Il nuovo arriva per continuare la tradizione. 

Si tratta di un processore a 8 core a cluster singolo dove all’interno troviamo due core Cortex-A75 con clock a 2,2 GHz e sei core Cortex-A55 con clock a 2,0 GHz. In generale offre un miglioramento delle prestazioni del 10% rispetto al suo predecessore.

GPU, Ram e foto

Fornito con una cache L3 piuttosto grande e la GPU PowerVR GM 94446, il chip grafico offrirà un miglioramento del 10% delle prestazioni rispetto all’Helio P90.

Supporta fino a 8 GB di RAM LPDDR4X (1.866 MHz) e memoria flash UFS 2.1. In termini di fotocamere, con sensori da 64 Megapixel o configurazioni da doppia fotocamera da 25 Megapixel + 16 Megapixel.

Per quanto riguarda i display, si va fino a risoluzioni da 2520 x 1080 pixel, in formato 21:9 e la nuova APU 2.0 (AI Processing Unit) offre un aumento del 10% delle prestazioni di riferimento rispetto all’Helio P90.

Helio P95 include un triplo ISP con elaborazione RAW a 14 bit e elaborazione YUV a 10 bit. Anche i miglioramenti della fotocamera AI fanno parte del pacchetto, tra cui foto in condizioni di scarsa illuminazione AI-NR, identificazione della scena etc etc

Connettività al top

Non manca il supporto alla connettività 4G LTE, fino a Cat. 12 velocità di download e Cat. 13 velocità di upload. È incluso il supporto MIMO 4 x 4, e lo stesso vale per 256 QAM, ViLTE, VoLTE, WiFi 5, Bluetooth 5.0 e così via.

Debutto sul mercato

Per ciò che riguarda la data d’uscita, MediaTek non ha comunicato nessun dettaglio ufficiale.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in Android NewsTaggato

Andrea Puchetti

Appassionato di tecnologia fin dalla nascita. Sempre in giro con mille gadget in tasca e pronto a non farsi sfuggire le novità del momento per poterle raccontare sui canali di Cellulare Magazine.