Netflix The Crown

Netflix: un anno da record con +37 milioni di abbonati

Netflix chiude un anno da record. Nonostante il 2020 abbia visto la pandemia sconvolgere le nostre abitudini quotidiane, il servizio di streaming ha accumulato 200 milioni di abbonati paganti, aggiungendone la cifre record di 37 milioni nel corso degli ultimi 12 mesi.

Per fare un confronto, la base di abbonati di Netflix era cresciuta “solo” di 28 milioni nel 2019. Una tale rapida crescita significa che Netflix è passato da 111 milioni di abbonati paganti nel 2018 a oltre 200 milioni lo scorso anno.

Anche le entrate per singolo utente sono aumentate, da una media di 9,88 dollari nel 2018 a 11,2 dollari. La maggior parte dei nuovi abbonati (l’83%) proviene da Paesi diversi da Stati Uniti e Canada. Circa la metà dei nuovi clienti ​​proviene dall’Europa, dal Medio Oriente e dall’Africa, mentre la regione dell’Asia-Pacifico è seconda per crescita degli utenti.

Le entrate annuali sono state pari a 25 miliardi, con un aumento del 24% rispetto al 2019, mentre l’utile operativo è aumentato salito del 76% a 4,6 miliardi di dollari. Netflix ha rivisto le sue previsioni per il margine operativo per l’intero anno 2021: ora si attende un margine del 20%, 2 punti percentuali in più rispetto allo scorso anno.


Il lockdown dovuto alla pandemia di Covid-19 ha spinto la crescita degli abbonati durante il primo trimestre del 2020, quando si sono registrati 15,8 milioni di nuovi utenti. Per il primo trimestre di quest’anno, la società prevede un aumento di 6 milioni di utenti. L’ultima stagione di The Crown si è rivelata un successo planetario. Ad oggi, oltre 100 milioni di famiglie hanno guardato la serie.

La Regina degli Scacchi ha invece catalizzato l’attenzione di 62 milioni di famiglie e ha contribuito fortemente all’aumento delle vendite di scacchi.

Bene la performance dei film: The Midnight Sky è stato visto da 72 milioni di famiglie durante le prime quattro settimane, Holidate da 68 milioni, The Christmas Chronicles: Part Two da 61 milioni e We Can Be Heroes da 53 milioni (durante le prime quattro settimane).

Anche i programmi maggiormente locali hanno registrato ottimi picchi di pubblico: in Germania, ad esempio, Barbarians è stato visto da 37 milioni di famiglie, il programma horror coreano Sweet Home da 22 milioni. La serie in lingua francese Lupin è invece destinata a diventare il prossimo grande hit con una previsione di 70 milioni di spettatori nelle prime quattro settimane.

Netflix ha attualmente oltre 500 titoli in post produzione e prevede, nel 2021, di lanciare un nuovo film “original” ogni settimana.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in NewsTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.