Oppo, vivo, Xiaomi e Google pronti a lanciare smartphone pieghevoli

Allacciate le cinture perché il 2021 sarà caratterizzata da una forte presenza di smartphone con display flessibili. Lo conferma con un tweet anche Ross Young di DisplaySearch, che negli ultimi mesi è stata un’importante fonte di informazioni sulla tecnologia degli schermi degli smartphone.

Twitter

Caricando il tweet, l’utente accetta l’informativa sulla privacy di Twitter.
Scopri di più

Carica il tweet


In particolare, le attenzioni dei produttori si concentreranno sulla seconda metà dell’anno. Secondo Young vedremo dispositivi con schermo pieghevole di Oppo, vivo, Xiaomi e Google.

Oltre naturalmente agli attesi Galaxy Z Fold3, Z Flip2 e Z Flip Lite di Samsung.
Su questo ultimo punto, però, i pareri sono discordanti: per Young il Fold3 Lite non sarà lanciato. Il foldable “economico” di Samsung andrà ricercato nella gamma Flip.

Tornando ai nuovi produttori che entreranno nell’arena degli schermi flessibili, la vera soprepsa non è che i produttori cinesi siano pronti per questa nuova fascia di mercato, ma è che lo sia già Google che potrebbe lanciare un Pixel pieghevole (sul quale fino ad oggi non è trapelata alcuna notizia).

Oppo, vivo e Xiaomi produrranno un totale di quattro dispositivi pieghevoli. Young usa la frase “smartphone pieghevoli”, ma è probabile che in tale categoria rientri anche qualche modello arrotolabile, simile al concept di Oppo.