OrCam MyEye 2.0: un aiuto per i non vedenti e gli ipovedenti

Esplode l’estate. È il momento di concedersi il giusto relax tra bagni, abbronzatura e magari un buon libro da leggere sotto l’ombrellone. Per chi soffre di disabilità visive gli ostacoli da affrontare per godere appieno del relax estivo sono però tantissime. Oltre alle barriere architettoniche, infatti, esistono anche barriere sociali: scogli invisibili ma non meno limitanti. Tra questi vi è la difficoltà a leggere in autonomia abbandonandosi al piacere di un buon libro sotto l’ombrellone. 

Non vedenti e ipovedenti in Italia

In Italia i non vedenti sono circa 362mila ma ci sono anche un milione e mezzo di ipovedenti. Ironia del destino, non vedenti e ipovedenti leggono fino a tre volte in più delle persone normodotate, quando ne hanno la possibilità. Il sistema di lettura Braille purtroppo risolve il problema solo in parte, molte persone infatti perdono la vista in tarda età e non riescono a impararlo e, ovviamente, per un ipovedente non è possibile gustarsi il libri del momento poiché dalla pubblicazione alla traduzione in Braille passano moltissimi mesi.

OrCam MyEye 2.0: come funziona?

OrCam MyEye 2.0 è l’evoluzione delle tecnologie precedentemente sviluppate con OrCam MyEye. Pesa poco più di 28 grammi, si fissa con clip magnetica all’asticella di qualsiasi tipo di occhiale, da vista o da sole, ed è l’unico dispositivo wearable in grado di attivarsi quando si compiono gesti (come ad esempio puntare il dito), oppure seguendo il campo visivo di chi lo indossa. Il tutto senza dover usare le mani e senza avere a portata di mano uno smartphone o una connessione Wi-Fi.

Anche le gesture…

Wireless, compatto e leggero, OrCam MyEye 2.0 racchiude in un device delle dimensioni di un dito gli sviluppi più avanzati in fatto di tecnologia assistiva per la visione artificiale e di “gesture technology”, una tecnologia che si attiva ed esegue operazioni interpretando i gesti. Tante e varie le funzionalità: legge in tempo reale testi stampati e in formato digitale, su qualsiasi superficie (quotidiani, riviste, libri, menù di ristoranti, insegne, etichette, schermi di smartphone e computer); capta la presenza di una persona nel campo visivo della smart camera, e una volta memorizzata in archivio, la riconosce istantaneamente, per una piena autonomia anche fuori casa e in mezzo a tante persone. Identifica inoltre prodotti di consumo, colori e banconote, per un elevato livello di autonomia.

YouTube

Caricando il video, l’utente accetta l’informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Il costo è purtroppo la barriera d’ingresso più grossa per questo device che ha un listino di 4.500 euro ma in Italia è possibile avere delle agevolazioni. Facendo la richiesta al Ministero della Salute, si possono ottenere i rimborsi dal 10 al 40%. Per maggiori informazioni: www.orcam.com ; YouTube è inoltre possibile seguire OrCam su Facebook e Twitter.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in NewsTaggato

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" è stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar