QuadRooter, un set di falle mette a repentaglio la sicurezza di Android

QuadRooter: pericolo vulnerabilità per Android

Nuovo allarme di vulnerabilità per i dispositivi Android. Con QuadRooter a rischio sarebbero oltre 900 milioni di prodotti con il sistema operativo di Google.
La nuova falla, appena scoperta, riguarderebbe i chip Qualcomm presenti nei diversi dispositivi ed è stata portata alla luce da Check Point.

L’azienda – che opera nell’ambito della sicurezza informatica – ha scoperto la vulnerabilità QuadRooter. In pratica, si tratta di un mix di quattro falle che aprirebbe al controllo totale dei malintenzionati smartphone, tablet e wearable. Gli hacker, sfruttando i bug potrebbero addirittura, nello scenario più nero, ottenere l’accesso indisturbato ai dispositivi e ai dati ivi residenti.

Le vulnerabilità sono state rese note alla convention Def Con 24 di Las Vegas. Interesserebbero solo i dispositivi Android nei quali pulsa un chip Qualcomm. Il set di falle, secondo i ricercatori, potrebbe dare agli hacker la possibilità di effettuare monitoraggi Gps o di registrare tracce video e audio.

Check Point ha pubblicato su Google Play l’app QuadRooter Scanner App. Si tratta di un software gratuito che permette di controllare se il proprio dispositivo è “pulito”. In caso contrario, se si è colpiti,   è necessario scaricare gli aggiornamenti. Le patch sono messe a disposizione dal produttore del dispositivo o dal proprio operatore.

Tra i modelli a rischio, secondo Check Point, ci sono i seguenti dispositivi: Samsung Galaxy S7 e S7 Edge, Sony Xperia Z Ultra, Google Nexus 5X, 6 e 6P. HTC One M9 e HTC 10, LG G4, G5 e V10, Motorola Moto X, OnePlus One, 2 e 3, BlackBerry Priv e anche il Blackphone 1 e 2.

(Visited 219 times, 1 visits today)