Galaxy Z Flip

Samsung Galaxy Z Flip: prova di resistenza e scratch test

Il Samsung Galaxy Z Flip è finito sotto le grinfie di Zack Nelson di JerryRigEverything che, come al solito, si diverte ad effettuare tostissimi test di durabilità sui nuovi smartphone, mettendoli a durissima prova per mostrarne la qualità costruttiva.

Zack ha sottoposto a tortura il nuovo Z Flip, lo smartphone pieghevole del produttore sudcoreano che ha ufficialmente dichiarato essere composto da un sottilissimo strato di vetro flessibile. Molta attesa c’era per vedere come resistesse il pannello che, leggendo gli esiti e guardando il video che pubblichiamo in questa pagina, si è graffiato. Tuttavia, questa volta, Zack ha forse esagerato, o meglio, è caduto in un equivoco.

Samsung ha chiarito da tempo che il display ha uno strato di plastica protettivo nella parte superiore simile al Galaxy Fold il quale dovrebbe essere “gestito con cura“. Ovvio dunque che si graffi se messo a contatto con oggetti che lo possono rigare o anche solo se sollecitato con un’unghia.

YouTube

Caricando il video, l’utente accetta l’informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Un’altra parte particolarmente delicata del Galaxy Z Flip, ossia la cerniera, ha invece resistito molto bene. Si è dimostrata super solida e non ha ceduto di un millimetro ai rudi trattamenti del blogger.

Nella giornata di ieri era invece stata la volta del portale PBKreviews a pubblicare un video che mostra come sono disposti i componenti all’interno del dispositivo. Il conseguente giudizio sulla difficoltà di riparabilità è stato anch’esso più che positivo.