Samsung non abbandona gli smartwatch Tizen e porta alcune novità di WearOS

Il nuovo Galaxy Watch 4 di Samsung porta un grande cambiamento rispetto a tutti i suoi predecessori: rinuncia a Tizen e sceglie Wear OS, dando quindi al sistema operativo di Google un enorme impulso nella competizione contro watchOS di Apple.

Ma questo non significa necessariamente che Samsung sia pronta a lasciarsi alle spalle tutti i suoi smartwatch basati su Tizen. La società ha annunciato che alcune delle funzionalità precedentemente esclusive del Galaxy Watch 4 sarebbero state lanciate anche su modelli più vecchi come Galaxy Watch, Galaxy Watch Active, Galaxy Watch Active 2 e Galaxy Watch 3.

Il nuovo lancio, che avverrà tramite un aggiornamento software per essere pubblicato su questi dispositivi, si concentra principalmente sulle funzionalità sanitarie e sulle opzioni di personalizzazione.

Quindi, ad esempio, chi possiede un Galaxy Watch Active 2 o un Galaxy Watch 3 riceverà il supporto per il rilevamento delle cadute. Questo sistema rileva automaticamente quando chi lo indossa ha registrato una caduta, chiedendo un input e, nel caso in cui non venga offerta alcuna risposta, può chiamare automaticamente il 911 e fornire la posizione dell’incidente.

“Sfida di gruppo ti consente di allenarti con gli amici, non importa quanto sei distante, aiutandoti a rimanere motivato e connesso allendoti insieme. Con il nuovo aggiornamento, ora puoi aggiungere i tuoi amici o familiari a una sfida per vedere chi può andare più lontano o il più veloce, lavorando come una squadra o gareggiando uno contro individualmente. Tieni traccia della tua posizione nella competizione o guarda cosa succede, tutto dal tuo polso”, afferma l’azienda.

Inoltre, l’azienda sta portando anche l’app Samsung Health Monitor, oltre a 10 sfondi aggiuntivi originariamente lanciati sul Galaxy Watch 4, sui dispositivi precedenti con Tizen.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in SamsungTaggato

Andrea Puchetti

Appassionato di tecnologia fin dalla nascita. Sempre in giro con mille gadget in tasca e pronto a non farsi sfuggire le novità del momento per poterle raccontare sui canali di Cellulare Magazine.