Whatsapp

Whatsapp: attenti alla truffa… ancora!

Essere l’app di messaggistica più diffusa sul pianeta ha i suoi vantaggi ma anche risvolti negativi. Uno di questi è la frequenza con cui l’app viene utilizzata per diffondere frodi ai danni degli utenti. L’ultima, in ordine di tempo, è avvenuta qualche giorno fa…

Whatsapp: abbonamento scaduto

Nonostante non sia una novità, la truffa dell’abbonamento scaduto viene utilizzata frequentemente, salvo poi tornare in naftalina quando i media la segnalano in massa. Il meccanismo è tanto semplice quanto efficace: un messaggio, spesso inviato attraverso l’app ma anche via Sms o e-mail, che chiede soldi in cambio del rinnovo dell’abbonamento. Rinnovo che, lo ricordiamo, non è dovuto visto che dopo l’acquisto da parte di Facebook l’app è diventata definitivamente gratuita.

Whastapp: interviene la polizia postale

Anche in questo caso la truffa non è però passata inosservata e, grazie all’intervento della polizia postale, il pericolo è stato in gran parte scongiurato. Eppure qualcuno c’è cascato ancora…

 

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar