Xiaomi, un brand da 100 miliardi di dollari che debutta in borsa

In Italia il brand  è poco conosciuto, fatta eccezione per gli appassionati di smartphone che da tempo apprezzano il marchio cinese per l’ottimo rapporto qualità prezzo. Stiamo parlando di Xiaomi (si legge Sciaomì) azienda cinese pronta a debuttare alla borsa di Hong Kong con una richiesta di quotazione pari a 100 miliardi di dollari. Insomma, per dare un’idea delle proporzioni, stiamo parlando di una delle maggiori quotazioni degli ultimi anni.

Xiaomi: il quinto produttore di smartphone nel mondo

E si tratta di una stima credibile. Xiaomi nel terzo trimestre del 2017 si è affermato come quinto produttore di smartphone nel mondo. Lo precedono infatti solo Samsung, Apple, Huawei e Oppo. Eppure analisti e investitori sono convinti che il brand abbia ancora grossi margini di crescita. Nel 2017 i ricavi della società sono aumentati del  67,5% su base annua a 18 miliardi di dollari. La maggioranza, 82,5 miliardi, provengono dalla Cina (+39,2%),  ma le attività estere crescono esponenzialmente (+250,4%) e portano all’azienda cinese più di 32 miliardi di dollari.

Xiaomi: apertura di un negozio a Milano

XiaomiXiaomi non è però solo smartphone. A primavera aprirà in Italia (Milano) il suo primo flagship store e non venderà solo telefoni, ma anche accessori, scooter elettrici, purificatori d’aria e perfino bollitori. I negozi (abbiamo visto quello di Barcellona) hanno un stile molto curato, per certi versi simile a quelli di Apple. A cambiare è però la filosofia. Il fondatore e presidente di Xiaomi, Lei Jun, erroneamente definito come lo Steve Jobs cinese, ha un piano etico molto chiaro. Recentemente ha perfino dichiarato che: “Xiaomi limiterà sempre il margine di profitto del prodotto a un massimo del 5%”  promettendo di “offrire prodotti di qualità a prezzi onesti“.  È vero, non ci sono garanzie che le promesse verranno mantenute. Ma è pur vero che in passato lei Jun ha finanziato uno star-up per produrre a basso costo un purificatore d’aria per il mercato cinese (dove lo smog è una cosa seria), valore 500 dollari, che viene ora venduto a 105 dollari.

Qui la nostra intervista a Paolo Mastrojanni, (Italy Wing/Xiaomi BU Sales Director),  responsabile per lo sviluppo del brand in Italia.

Qui la pagina Facebook ufficiale di Xiaomi Italia
(Visited 154 times, 1 visits today)

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" è stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar