Android One per i paesi emergenti

Annunciato in occasione del Google I/O di giugno, Android One, il progetto di Big G intento a portare sui mercati emergenti smartphone Android sotto i 100 dollari, inizia a prendere piede.

Android stock, aggiornamenti gestiti dalla casa madre e caratteristiche tecniche minime sono alcuni dei punti di chiave di Android One che nel corso degli ultimi due giorni ha finalmente visto in India il lancio di due telefoni: Spice Android One Dream UNO Mi-498 e Karbonn Sparkle V.
##BANNER_QUI##
Entrambi monteranno un display da 4.5 pollici con risoluzione di 854 x 480 pixel, processore quad core MediaTek da 1.3 GHz di clock, 1 GB di Ram e 4 GB di memoria interna espandibile. Per quel che riguarda il reparto fotografico invece, tutti e due gli smartphone monteranno una fotocamera principale da 5 Megapixel con Flash led e una secondaria da 2 Megapixel. Non mancherà poi una connettività completa a tutti i principali moduli: Wi-Fi, 3G, GPS e Bluetooth 4.0 oltre a una batteria da 1.700 mAh che dovrebbe assicurare una discreta autonomia.


Insomma, una dotazione tecnica che non grida al miracolo ma che è completa sotto ogni punto di vista. I prezzi annunciati, infine, saranno piuttosto bassi: ci vorrano solo 80 e 90 euro (al cambio con la moneta indiana) per portarsi a casa i due smartphone.

Interessante sarà poi sapere quali mercati Google abbia selezionato per il lancio di questi prodotti, probabile il bacino asiatico e africano.