Microsoft annuncia Lumia 950, 950 XL e non solo

In occasione del Keynote che ha avuto luogo a New York, Microsoft ha finalmente deciso di calare il poker. Nonostante i protagonisti assoluti siano stati i due nuovi top di gamma Lumia 950 e 950 XL affiancati dal low cost Lumia 550, è Windows 10 Mobile il fiore all’occhiello della casa di Redmond con cui spera di tornare alla ribalta e proporsi come vero antagonista del duopolio Android-iOS. Se infatti BlackBerry è corsa ai ripari tralasciando il proprio sistema operativo proprietario per affidarsi ad Android, Microsoft rilancia proponendo la più grande rivoluzione software da quando opera nel mercato. Windows 10 sembra essere pronto per il mercato consumer, un sistema operativo che sulla carta risulta completo, con alcune delle lacune rispetto Android che sembrano essere state colmate. Di grande rilievo l’interesse sulla tecnologia Continuum, vera killer app del nuovo OS che permetterà – almeno per quel che riguarda i top di gamma compatibili – di iniziare un lavoro sullo smartphone per poi inserire quest’ultimo in una particolare dock allacciata ad un monitor dotato di porta HDMI per continuarne il lavoro sul grande schermo. Il telefono collegato sarà utilizzabile normalmente mentre l’accessorio che permetterà tutto ciò prende il nome di Microsoft Display Dock e ha anche 3 porte USB per mouse e tastiera.

“Semplicemente, noi vogliamo mettere Windows nelle vostre tasche” (cit. Microsoft)

Lumia 950 e 950 XL



Sono diverse le nuove sorprese per i nuovi flagship, decisamente familiari grazie ai rumors dei giorni precedenti. L’ex top di gamma Lumia 930 e Lumia 1520 lasciano il posto a ben due dispositivi di fascia alta molto simili tra di loro. Lumia 950 è uno smartphone tradizionale, con display Oled da 5.2 pollici QHD, SoC Snapdragon 808, 3 GB di memoria Ram e 32 GB di memoria interna espandibile. Decisamente più grande il Lumia 950 XL che offre anch’esso un display Oled ma da 5.7 pollici QHD, SoC Snapdragon 810, 3 GB di Ram, 32 GB di memoria interna espandibile e un’ampia batteria da 3.300 mAh. Per entrambi è stata utilizzata una fotocamera da 20 Megapixel PureView con stabilizzatore ottico OIS+ giunto alla quinta generazione e triplo Led flash RGB. Le attese intorno al reparto fotografico sono elevate visto l’ottimo lavoro svolto da Samsung, LG e Apple nel corso del 2015.

Tra le note di merito segnaliamo l’utilizzo di antenne adattive (sempre connesse) e la decisione di utilizzare un raffreddamento liquido per tenere a bada i noti problemi di surriscaldamento dei Soc Qualcomm.

Entrambi i dispositivi arriveranno a novembre, Lumia 950 avrà un prezzo di listino pari a 549 dollari mentre la versione XL è stata posizionata a 649 dollari. Smentite quindi le voci che davano per certo un prezzo superiore agli 800 dollari.

Lumia 550

Messo da parte lo storico Lumia 520 campione di vendite, Microsoft ci riprova con un nuovo entry level di cui è stato annunciato solamente il prezzo e la disponibilità: 139 dollari a dicembre. Il telefono dovrebbe montare un display leggermente più ampio e da 5 pollici con all’interno un Soc quad core Snapdragon affiancato da 1 GB di Ram, 8 GB di memoria interna e ben 1.950 mAh. Rispettivamente da 5 e 2 Megapixel le fotocamere inserite.

Microsoft Band 2



E’ la seconda versione del braccialetto smart lanciato da Microsoft lo scorso anno, passata in secondo piano sopratutto per una disponibilità sul mercato limitata. Il nuovo modello si presenta decisamente più ricercato e comodo, integra un display curvo Amoled ad alta leggibilità sotto il sole e offre ben 11 sensori tra cui il cardiofrequenzimetro, il barometro e la rilevazione del sonno. Ufficializzata una piattaforma software di raccolta dei dati, il supporto è stato poi esteso anche ad iOS e Android. Il prezzo è stato fissato a 249 euro mentre la disponibilità in Europa e in Italia non è stata resa nota.

##BANNER_QUI##