Windows 10 si apre alle app Android e iOS

Nel corso della prima giornata della Microsoft Build 2015, l’azienda di Redmond ha svelato i piani futuri per il suo sistema operativo Windows 10, in arrivo a fine anno su PC, tablet e smartphone.

Tra le tante novità in ambito mobile spicca su tutte la volontà generale di espandere il più possibile lo sviluppo di applicazioni e rendere maggiormente appetibile la propria piattaforma software agli occhi dei consumatori. A questo proposito si è venuti a conoscenza che il market applicazioni di Windows 10 sarà unificato per tutti i dispositivi e sarà in grado di inglobare anche le app già disponibili per Windows Phone 8 e 8.1.

Non finisce qui però: Microsoft ha annunciato un tool di conversione delle applicazioni (in gergo tecnico si tratterà di un porting) già programmate in Android, iOS, .NET, Win32 e web app. Tutto questo sarà sicuramente utile agli sviluppatori che potranno copiare ed incollare il codice delle proprie app e, attraverso semplici modifiche, avere in poco tempo un’app compatibile con tutti i PC e smartphone basati su Windows 10. La conversione delle applicazioni Android in app Windows si caratterizza per la denominazione Project Astoria mentre il progetto analogo per le applicazioni iOS prenderà il nome di Project Islandwood.

Insomma, grosse novità che andranno a sopperire le attuali mancanze della piattaforma Windows. Non vediamo l’ora di provare il nuovo sistema operativo con l’augurio che Microsoft possa ritagliarsi la sua quota di mercato e uscire dalla posizione di outsider nel duopolio Android – iOS.

APPROFONDIMENTO: Windows 10 per smartphone (QUI)

##BANNER_QUI##