Samsung Pay

Samsung Pay sbarca (finalmente) in Italia, ma è solo l’anteprima

Ci siamo quasi: Samsung Pay è ufficialmente in arrivo. Sul sito del brand coreano è appena comparsa la versione in anteprima del servizio di pagamento digitale, segnale concreto che quella definitiva sia lì lì per planare in Italia.

Samsung Pay, l’anteprima è on-line

A distanza di quasi un anno dallo sbarco della concorrente Apple Pay, sul sito ufficiale di Samsung è finalmente arrivata l’anteprima di Samsung Pay. In attesa del rilascio definitivo, è possibile così avviare la procedura di registrazione e attivazione in modo da poter iniziare a farsi un’idea del nuovo, atteso servizio di pagamento digitale. Mentre su Google Play, l’app è scaricabile gratuitamente. La prova del servizio vale solo per i Galaxy S7, S7 Edge, S8, S8 Plus, Note 8, A8 e A5 2016 e 2017. All’elenco di smartphone compatibili si aggiungeranno i nuovissimi Samsung Galaxy S9 e S9 Plus, non appena partirà la commercializzazione.

Samsung Pay e la sicurezza dei pagamenti

Samsung Pay serve per effettuare i pagamenti tramite i propri smartphone in modo semplice e sicuro, tramite il chip NFC o la tecnologia MST (Magnetic Secure Transmission).  La sicurezza dovrebbe essere garantita dall’identificazione tramite sensore di impronte, scanner dell’iride o inserimento del PIN, mentre i dati della carta di pagamento non compaiono mai nelle transazioni e non sono memorizzati sullo smartphone. La piattaforma Samsung Knox, infine, dovrebbe assicurare la protezione dei dati.

Samsung Pay e il funzionamento

Il funzionamento è semplice. Innanzitutto occorre avere un account Samsung e aver scaricato l’app. Una volta installata , basterà seguire la procedura di registrazione e aggiungere una o più carte di credito, tramite verifica a due fattori con richiesta di firma digitale. Attualmente Samsung Pay supporta le carte VISA, Mastercard, Maestro e V PAY delle banche Mediolanum, BNL, CheBanca!, Hello Bank!, Intesa San Paolo, Nexi e Unicredit, ma è possibile aggiungere manualmente carte fedeltà tramite la fotocamera. A questo punto sarà tutto pronto per fare shopping, usando il proprio smartphone come un portafogli, senza contanti però. Come? Avvicinando il telefono in modalità contactless ai dispositivi Pos o, grazie alla tecnologia MST, che simula la banda magnetica di qualsiasi carta di credito utilizzando le tecnologie dei nuovi smartphone Samsung, come i “normali” pagamenti attraverso i Pos tradizionali.

(Visited 154 times, 1 visits today)