Apple: risultati trimestrali confermano il calo di vendite di iPhone

Apple ha annunciato i risultati finanziari per il primo trimestre del 2019 terminato il 29 dicembre 2018.

In un comunicato stampa, Cupertino ha registrato un fatturato trimestrale di 84,3 miliardi di dollari per il suo primo trimestre fiscale 2019, in calo del 5% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. Apple afferma che il 62% delle entrate del primo trimestre del 2019 è rappresentato dalle vendite internazionali.

Il calo delle entrate è dovuto alla scarsa domanda di dispositivi iPhone, in quanto Apple riporta che le vendite sono diminuite del 15% rispetto all’anno precedente nonostante gli sforzi della società per portare dispositivi più versatili e potenti al già saturo mercato della telefonia mobile.

“Anche se è stato deludente perdere il nostro record di entrate, gestiamo Apple a lungo termine, e i risultati di questo trimestre dimostrano che la forza della nostra attività aziendale è ampia”, ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple. “La nostra base di dispositivi attivi installati ha raggiunto il massimo storico di 1,4 miliardi nel primo trimestre, in crescita in ciascuno dei nostri segmenti geografici”.

Risorge l’iPad, svetta l’Apple Watch

Mentre le persone non sembrano più interessate ai nuovi modelli di iPhone, Apple riporta che le entrate derivanti dalle vendite di iPad sono cresciute del 17% nel primo trimestre del 2019 rispetto al trimestre di un anno fa. I ricavi dei servizi hanno inoltre registrato una crescita del 19% rispetto all’anno precedente, raggiungendo il massimo storico di 10,9 miliardi. In ascesa anche Apple Watch che ha visto una crescita del 33%.

Dopo aver segnalato i risultati finanziari per il primo trimestre del 2019, Apple ha fornito indicazioni per il secondo trimestre 2019, affermando che le entrate sono stimate tra i 55 e i 59 miliardi di dollari con un margine lordo compreso tra il 37 e il 38%.