iphone-x

iPhone X: 10 secondi per rispondere sono troppi

Ma davvero a un iPhone X servono anche dieci secondi per rispondere a una banale chiamata? Pare proprio di sì, perlomeno stando a quel che riporta il Financial Times. Il quotidiano finaziario dà voce a centinaia di persone che, con in mano il loro nuovo iPhone X, sui forum in Rete segnalano il proprio disappunto di fronte al ritardo con cui riescono a rispondere alle telefonate. Perché capita che, quando lo smartphone squilla, sullo schermo il tasto per rispondere compaia dopo sei, otto, anche dieci secondi. Un lasso di tempo troppo lungo, tanto che spesso gli iPhone X utenti non fanno a tempo a visualizzare il tasto di risposta che la chiamata in entrata è gia svanita nel nulla. L’amico, il partner, il collega, il familiare hanno già attaccato.

iPhone X, la risposta di Apple

Di fronte al disagio degli utenti e (soprattutto) alla brutta figura di Apple, per di più pubblicata niente di meno che dal Financial Times, Cupertino replica. L’azienda sta verificando questi post per capire se davvero c’è un bug. Il solo dubbio stride con le ultime dichiarazioni, rilasciate pochi giorni fa, di Tim Cook. L’amministratore delegato di Apple citava i risultati finanziari per il primo trimestre 2018 concluso il 30 dicembre 2017 e i dati di un istituto di ricerca per sottolineare l’approvata soddisfazione dei clienti per gli iPhone – in generale – negli Stati Uniti, che sarebbe del 96 per cento e buona parte del merito spetterrebbe proprio al nuovo iPhone X.

 iPhone X, non è il primo punto debole

In realtà qualche scricchiolio si avverte intorno all’iPhone X. Già il lancio era stato preceduto da qualche intoppo, poi i risultati “stellari” sono inferiori alle aspettative. In più molti analisti hanno commentato la conferenza della settimana scorsa di Tim Cook, dicendo «da qualunque parti la si guardi, il futuro dell’iPhone è un problema».