Apple spiega l’assenza del mini-jack audio nei nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus

Fra le caratteristiche peculiari di iPhone 7 e iPhone 7 Plus ce n’è una che sta facendo discutere: la rimozione della classica porta mini-jack da 3,5 mm a cui collegare cuffie e auricolari in favore della sola presa Lightning.
Dopo più di un secolo di storia – i primi jack risalgono addirittura a fine Ottocento – Apple ha così deciso di svoltare, costringendo gli utenti a utilizzare gli auricolari EarPods in dotazione (con connettore Lightning) o, se vogliono continuare ad ascoltare la propria musica con le cuffie tradizionali, l’adattatore da Lightning a mini-jack, anche questo incluso nella confezione.
La scelta, per certi versi coraggiosa, ha scatenato critiche e polemiche sul Web che in questi giorni, non senza ironia, fa circolare immagini di iPhone 7 a cui sono collegati adattatori di ogni tipo.

lightning_mini-jack_2
L’adattatore Lightning-mini-jack (da 3,5 mm), incluso nella confezione di iPhone 7 e iPhone 7 Plus, permette di ascoltare la musica con i tradizionali auricolari e cuffie.

La casa di Cupertino, che in quanto a decisioni in grado di cambiare il corso della storia (tecnologica) non è seconda a nessuno, non resta tuttavia indifferente alle perplessità mostrate dagli utenti e, attraverso alcuni dei suoi massimi dirigenti, ha provato a fornire spiegazioni più o meno convincenti.
Se da un lato c’era la volontà di liberarsi di un connettore ritenuto obsoleto (Dan Riccio, Vice President of Hardware Engineering di Apple, lo ha definito un “dinosauro”), dall’altro si è presentata la necessità di liberare spazio dentro il telefono per far posto a componenti necessarie a renderlo più efficiente e moderno: il nuovo Taptic Engine di supporto all’innovativo tasto Home, una batteria fisicamente più grande, la certificazione IP67 che per la prima volta rende un iPhone impermeabile ad acqua e polvere, una fotocamera capace di migliori prestazioni.

airpods
Gli AirPods sono i nuovi auricolari wireless presentati da Apple lo scorso 7 settembre e proposti al prezzo di 179 €.

Spiegazioni logiche e condivise da chi ritiene atti di coraggio di questo tipo indispensabili all’innovazione tecnologica. Apple, dal canto suo, punta a diffondere l’ascolto della musica in modalità wireless: insieme ai due nuovi telefoni, iPhone 7 e iPhone 7 Plus, lo scorso 7 settembre ha presentato i nuovi auricolari wireless AirPods disponibili al prezzo costo di 179 €.

  • La rimozione jack da 3,5 nel nuovo iPhone 7 è una pretesa arrogante da parte di Apple. Il connettore lightning non implementa uno standard aperto, non è il connettore del futuro di tutti, è solo un connettore Apple fatto esclusivamente per i prodotti mobile. Non acquisterò un paio di cuffie lightning di € 300 che hanno bisogno di un adattatore per funzionare sul MacBook!