Playstation 4 Neo

Playstation 4 Neo: debutto il 7 settembre

Finalmente è disponibile una data ufficiale. Secondo le indiscrezioni della stampa on-line la console di Sony (Playstation 4 Neo) verrà annunciata a New York il 7 settembre. Ma quali saranno le caratteristiche salienti di Playstation 4 Neo? Purtroppo ad oggi, non ci sono certezze ma solo speculazioni. I rumors indicano una CPU della famiglia AMD Jaguar, quindi identica per architettura a quella presente in Playstation 4. La frequenza di clock sarà incrementata dai precedenti 1,6 GHz a 2,1 GHz.

Più importanti le modifiche dal versante Gpu (la scheda grafica): in questo caso si passerà ad un’architettura GNC, Graphics Core Next. Il numero di computer unit che raddoppierà, da 18 a 36, con un incremento nella frequenza di clock da 800 MHz a 911 MHz. Sulla carta, dunque, anche la potenza di calcolo della GPU raddoppierà rispetto a quanto messo a disposizione da PS4. L’unico punto fermo è che supporterà la risoluzione 4K (anche se solo il 95% dei televisori italiani supporta questa risoluzione) e che sarà più potente dell’attuale Playstation 4. In molti hanno però ipotizzato che la maggiore potenza sarà utilizzata per il Playstation VR .Il nuovo caschetto per la la realtà virtuale che debutterà a ottobre a 399 euro.

Confermata inoltre al compatibilità con PS4: i titoli funzioneranno su entrambe le console, anche se non è chiaro se le migliorie saranno solo a livello di framerate e risoluzione. Oppure se su Neo si potrà avere accesso a funzioni avanzate (come ad esempio la possibilità di avere più giocatori in split screen). L’AD di Sony, Andrew House, ha dichiarato che il modello Neo e quello attuale funzioneranno una a fianco dell’altra per l’intero ciclo commerciale. È chiara la volontà dell’azienda giapponese di non scontentare gli oltre 43 milioni di utenti che hanno pagato la stessa cifra per una console oggi meno performante.

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar