Amazon GO: arriva il supermercato 2.0

Alla fine ci siamo arrivati. Amazon, dopo aver monopolizzato gran parte del commercio on-line, ha deciso di investire anche nei negozi fisici di alimentari. Debutta infatti negli Usa, Amazon GO, un negozio d’alimentari hi-tech che, grazie a tecnologie come l’intelligenza artificiale, riesce a tracciare gli acquisti all’interno del negozio in maniera automatica mas addebita la spesa come fossero on-line.  Il nuovo servizio di Amazon al momento è solo a disposizione dei dipendenti dell’azienda per un test ma dal 017 aprirà anche al pubblico. Stando al Wall Street Journal, la società di Jeff Bezos avrebbe intenzione di lanciare duemila negozi.

Amazon GO: un cambio di rotta

All’interno di Amazon GO sono in vendita cibi freschi e confezionati.  Dopo il digitale, infatti, Amazon sta investendo molto nei negozi fisici. Ha infatti appena aperto tre librerie tradizionali in California, Oregon e Washington e altre due sono in programma in Illinois e Massachusetts. Una mossa che conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, che il commercio elettronico non mira e non sostituirà mai in toto il negozio fisico. La soluzione migliore è dunque quella di proporre entrambi i modelli di business, lasciando al cliente la facoltà di scegliere quello più adatto alle sue esigenze. Magari trovando un modo per “incrociare” al meglio i due percorsi, in modo che si valorizzino a vicenda.