BlackBerry Motion

BlackBerry Motion: le prime immagini

Dopo il BlackBerry Keyone, interessante smartphone capace di coniugare l’esperienza touch di Android con una tastiera fisica, l’azienda raddoppia e porta sul mercato un nuovo modello. Dopo un primo rendering mostrato nei giorni scorsi, arrivano oggi le immagini reali del BlackBerry Motion. A differenza di quanto annunciato in precedenza c’è stato dunque un cambio di nome, Il nuovo smartphone non si chiamerà Kripton come sembrava in un primo momento. Per quanto riguarda il design siamo di fronte a uno smartphone con cornici molto sottili (ma non borderless) con una scocca interamente in metallo. Lo smartphone è stato realizzato in collaborazione con TCL così come era accaduto con il Keyone.

BlackBerry Motion: punti di forza

Nonostante il design non proprio rivoluzionario, il Motion è uno smartphone dalle caratteristiche tecniche interessanti soprattutto per quanto riguarda resistenza e autonomia. Siamo infatti in presenza della di una scocca capace di resistere ad acqua e polvere (certificazione IP67), una batteria da 4.000 mAh (con quasi 30 ore di utilizzo), un processore Qualcomm Snapdragon 625, un display con risoluzione Full HD (1.920 x 1.080 pixel), 4 GB di RAM e un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali.

BlackBerry Motion: considerazioni

Insomma, Tlc e BlackBerry puntano sulla sostanza, storica prerogativa dei telefoni dell’azienda canadese insieme alla sicurezza. Tolti i fronzoli relativi al display e alla scocca non borderless (senza cornici) rimane uno smartphone di sostanza, estremamente resistente e con soluzioni stilistiche interessanti come la presenza del marchio BlackBerry sul sensore di impronte frontali.

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar