Trekker X4

Crosscall Trekker X4: il primo smartphone con action cam

Crosscall ha svelato oggi la sua ultima creazione: uno smartphone dedicato ai video, senza compromessi per resistenza, autonomia e impermeabilità.  Il video è oggi al centro delle nuove forme di comunicazione  emerse grazie alla rivoluzione digitale. I social network, in particolare, si stanno sviluppando intorno a esso, ma le funzioni offerte dagli smartphone non ne permettono una resa ottimale. Le action cam progettate appositamente per i video hanno spesso alcune limitazioni (cavi, durata della batteria, controllo dello schermo, montaggio) che le rendono un prodotto per persone entusiaste e non adatto alla condivisione istantanea. Con lo scopo di offrire un’esperienza totale e senza compromessi, Crosscall ha creato TREKKER X4: il primo smartphone al mondo a integrare un’action cam. Un’impresa tecnologica inedita contenuta in uno smartphone progettato secondo il DNA di tutta la gamma Crosscall: impermeabile, resistente e con batteria dalla lunga durata.

Action Cam

Sempre all’avanguardia nell’innovazione, Crosscall ha creato un team con i migliori specialisti di foto e video per sviluppare questo smartphone  Grazie alla tecnologia Panomorph, non vi perderete neanche un minuto o un dettaglio del paesaggio scegliendo tra 4 angolazioni di scatto: 88°/ 110° / 140° / 170° con qualità  4KUn vero cambiamento di paradigma, Trekker X4 è progettato per mettere il video al centro dell’utilizzo dello smartphone offrendo un’esperienza all-in-one per la prima volta con il suo ampio angolo focale e l’app X-CAM nativa per la cattura delle immagini, editing, e condivisione, tutto in un singolo dispositivo.

Super resistente

Trekker X4 è, ad oggi, lo smartphone più resistente mai creato da Crosscall. Certificato IP68, può essere immerso a una profondità di 2 metri per un’ora ed è dotato di una batteria di 4400 mAh per le attività outdoor. Conforme allo standard americano militare MIL-STD 810G, il Trekker X4 è in grado di sopportare anche le temperature più estreme. Equipaggiato con un doppio guscio TPU che assorbe gli impatti, il Trekker X4 resiste alle cadute da 2 metri e può sopportare la maggior parte degli impatti.

Funzione Hyperstab

Con il Trekker X4 è posisbile registrare le esperienze outdoor più estreme grazie alla funzione Hyperstab, che permette di compensare movimenti e vibrazioni tramite l’analisi gyro data ed eliminare i movimenti non necessari. E poi c’è Dashcam: una novità di Crosscall che permette di registrare le azioni passate. Con l’attivazione di questa funzione, il telefono scatta continuamente e permette di tenere in memoria gli ultimi 30, 60 o 90 secondi per guardare e salvare un momento raro e inaspettato. Non mancano le funzioni Dynamic, Slow- motion, Time-Lapse e Live Streaming.

Editare in maniera semplice

Con l’applicazione nativa X-Cam, progettata sul modello di una media gallery è possibile eseguire montaggi video in maniera  semplice. Inoltre l’applicazione permette di vedere, elaborare e raggruppare tutte le foto e i video eseguiti tramite la sola interfaccia dell’applicazione.  Attraverso l’applicazione X-Cam, è possibile condividere i video e le sequenze grandangolari fatte con il Trekker X4 live sui social network. 

Gli accessori

Dotato della tecnologia X-LINK, un sistema di connessione magnetica unico nel suo genere integrato nel design, il TREKKER-X4 moltiplica le sue capacità operative grazie alla compatibilità con un intero universo di accessori in costante sviluppo e progettati per supportare l’utilizzo su tutti i tipi di terreno. Lo smartphone può essere collegato al braccio con un semplice movimento tramite X-Armband, ricaricato con un semplice contatto magnetico tramite X-Sunpower o posizionato sul petto tramite X-Chest

Trekker X4 sarà disponibile a partire dalla fine di ottobre. Il prezzo di vendita  è di 749,90 euro.

Galleria

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" è stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar