Android 11

Ecco la beta di Android 11: bubbles, privacy e smart home. Tutte le novità

Dopo averne rimandato la presentazione a causa dei disordini scoppiati in Usa a seguito dell’uccisione di George Floyd, Google ha cambiato nuovamente strada per presentare la versione beta di Android 11 . Nessun evento live, ma un post sul suo blog ufficiale.

Ecco le principali novità di Android 11 beta:

Messaggi e comunicazioni

Android 11 sposterà tutte le conversazioni e la messaggistica in uno spazio dedicato nella sezione delle notifiche, chiamato Conversazioni. Ciò semplifica la visualizzazione, la risposta e la gestione delle conversazioni disponendole in un’unica area. Si potrà contrassegnare una conversazione come prioritaria per darle preferenza in modo da non perdere mai i messaggi più importanti. Le conversazioni chiave vengono visualizzate sul display sempre attivo e possono persino “forzare” l’impostazione “Non disturbare”.

Android 11 introduce anche le Bubbles, per rispondere e interagire nelle conversazioni più velocemente. Si potrà aprire una “bolla” direttamente dalla notifica o dal multitasking. Le bolle galleggiano sullo schermo proprio come siamo abituati a vedere ad esempio con Facebook Messenger.


Inoltre, digitando con la Gboard, si otterranno suggerimenti pertinenti e automatici per emoji e testo.

Dispositivi connessi

Android 11 promette anche una migliore gestione di tutti i dispositivi connessi. È possibile accedere e controllare i dispositivi intelligenti premendo a lungo il pulsante di accensione.

Ci saranno anche nuovi controlli multimediali che permetteranno di swithare con rapidità da un dispositivo all’altro per riprodurre contenuti audio o video.

Androdi 11 e la privacy

Android 11 ha controlli ancora più selettivi per le autorizzazioni più sensibili. Con le autorizzazioni “una tantum” si può concedere alle app l’accesso a microfono, videocamera o posizione, solo una volta. Dal secondo utilizzo in poi, ogni volta che un’app avrà bisogno di accedere a queste aree, dovrà chiedere nuovamente l’autorizzazione.

Fra le altre novità contenute nella beta di Android 11 ci sono la registrazione dello schermo, l’accesso vocale aggiornato, prestazioni migliorate e un menù di condivisione ottimizzato che semplifica la condivisione di contenuti presenti nel telefono.

La beta di Android 11 è disponibile da oggi su tutti gli smartphone Pixel, a partire dalla versione Pixel 2.

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!

Segui
Postato in AndroidTaggato

Massimo Morandi

Giornalista, milanese, appassionato di tecnologia, dirige il mensile Cellulare Magazine dal 1998. Ama viaggiare, la buona cucina e il calcio.