Galaxy S7 edge

Samsung Galaxy S7 e S7 edge: Nougat per tutti, finalmente!

Android Nougat 7.0 è finalmente arrivato – da poche ore – su tutti i dispositivi Samsung Galaxy S7 e S7 edge. Gli ultimi a riceverlo sono stati i modellli no brand che, ora, possono contare sull’update record di circa 1,2 GB.

È ancora presto valutare gli esiti di questo aggiornamento che, come tutti gli upgrade, offrono spunti contradditori. È sempre bene ricordare che se i produttori spendono mesi interi per testare le release degli Os che vengono messi a bordo di un dispositivo al momento della sua commercializzazione, una versione completamente nuova, pur della stessa piattaforma, non può non essere esente da qualche problema, solitamente messo a punto con aggiornamenti nei giorni successivi.

Samsung Galaxy S7 e S7 edge: cosa cambia con Nougat

Gli occhi sono insomma puntati alla durata della batteria, elemento che spesso risente più degli altri dei grandi cambiamenti di piattaforma. Al momento, come spesso accade, Nougat non sembra avere né allungato né abbreviato l’autonomia dei Galaxy S7 e S7 edge.

Per il resto, vi sono buoni feedback, soprattutto in relazione alla nuova interfaccia Grace UX sui dispositivi, già ammirata sul Galaxy Note 7. Molte le modifiche all’estetica, al design delle app di sistema e alla velocità con cui interagiscono con l’utente.

Samsung aveva annunciato, a novembre, il programma Galaxy Beta Program per dare l’opportunità di testare la prima beta di Nougat sui top di gamma del produttore coreano.

Ora, finalmente, la nuova versione – dopo lunga attesa – è disponibile per tutti. Intanto, in attesa del lancio del Galaxy S8, che sarà presentato ufficialmente il 29 marzo,  i due smartphone sono disponibili a prezzi sempre più covenienti: 465 euro il Galaxy S7 e 539 euro il Galaxy S7 edge.