Robot

Amazon, la terra dei robot

Amazon cresce e incrementa la propria cifra tecnologica. Anche all’interno dei suoi magazzini. Per questo, nel corso degli ultimi anni, ha aumentato in modo esponenziale il numero di robot che lavorano al fianco dei dipendenti. Se questi ultimi sono circa 230mila, i robot sono arrivati a ben 45mila unità, con una crescita del 50% rispetto a un anno fa. Questi automi, dei cilindri piatti dotati di ruote e con capacità di carico, sono utilizzati per il trasporto del materiale più pesante, visto che sono in grado di reggere un peso fino a 270 chilogrammi. Facile immaginare che, negli anni a venire, Amazon punterà a utilizzare automi in grado di suddividere la merce e impacchettarla. Con buona pace del personale che rischia di diventare sempre meno utile.

Robot tuttofare

Brian Olsavsky, Cfo di Amazon, ha dichiarato che l’azienda punta tantissimo sull’innovazione e che sperimenta in continuazione. Ha anche specificato che la diffusione dei robot non è uniforme. In alcuni magazzini ce ne sono molti mentre in altri non ce ne sono ancora. La scelta è legata alle dimensioni dei locali ma è anche influenzata da ragioni di natura economica.

Lucio Prosperi

Giornalista e scrittore, si occupa di tecnologia dal 1998, anno in cui ha cominciato a lavorare per alcune riviste di videogiochi per poi approdare, nel 2005, in Toppress e specializzarsi nell'hi-tech mobile. Grande appassionato di calcio e cinema, nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo: Cintura Nera di Preliminari.