3 Italia wind spina di fusione
[easy-social-share buttons="facebook,whatsapp,twitter,mail,telegram" counters=0 style="icon" bottombar="yes" only_mobile="yes" fullwidth="yes" column="yes" columns="5" template="metro-retina"]

Fusione 3 italia e Wind: nuovo passo in avanti, ora i due operatori sono sotto lo stesso tetto

L’attesa fusione tra gli operatori 3 Italia e Wind compie un ulteriore passo in avanti. Entrambe le società hanno comunicato di essere passate sotto il controllo di una joint-venture composta da CK Hutchison e VimpelCom, rispettivamente gli azionisti di 3 Italia e Wind Telecomunicazioni.

Confermata poi la posizione di Maximo Ibarra, attuale CEO Di Wind, guiderà la joint venture con il supporto di Dina Ravera e Stefano Invernizzi. L’attuale amministratore delegato di 3 Italia, Vincenzo Novari, prenderà l’incarico di Special Adviser di CK Hutchison.

CK Hutchison e VimpelCom, dopo aver ricevuto le ultime approvazioni regolamentari, hanno costituito la joint-venture per l’integrazione di 3 Italia e WIND. Da questo momento, le due aziende sono entrambe controllate dalla joint-venture di CK Hutchison e VimpelCom.
Nascerà, così, il più grande operatore italiano di telecomunicazioni con oltre 31 milioni di clienti mobili e 2,7 milioni di clienti nel fisso. La nuova azienda avrà le dimensioni per offrire servizi innovativi e per competere in modo ancora più efficace sul mercato italiano.

 

Rimane ancora sconosciuto il nome con cui debutterà il risultato della fusione nel corso del 2017. Nota, invece, è l’entrata in scena di Free Mobile, controllata della holding francese chiamata Iliad che assumerà il ruolo di quarto operatore italiano.

Postato in News OperatoriTaggato [easy-social-share buttons="facebook,twitter,google,pinterest,linkedin" counters=0 style="button" hide_mobile="yes"]